Giuseppe Conte sul rinvio delle partite di Serie A 19/20

Giuseppe Conte: “Rinviare la Serie A? Deciderà la Lega”

di Giulia Abbate - 4 Marzo 2020

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sulla questione calcio e coronavirus: “Sarà la Lega a decidere se giocare a porte chiuse o rinviare le partite”

Continua l’allarme coronavirus in Italia e soprattutto continuano i rimandi tra Governo e Lega Calcio in merito alla possibilità di giocare a porte chiuse o, addirittura, di rinviare totalmente le partite. E sulla questione, questa mattina, è tornato anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha confermato come “La nostra attenzione è massima, non possiamo prendere decisioni avventate, incidono sullo stile di vita dei cittadini italiani. Il contagio potrebbe estendersi, non sappiamo quando raggiungeremo il picco. Il calcio? Sarà la Lega a decidere se giocare a porte chiuse o rinviare le partite“. Decisione che proprio la Lega dovrà prendere in conformità al decreto del Governo che, come anticipato già nella serata di ieri, potrebbe subire delle modifiche.

Serie A, porte chiuse o rinvii: il parere del comitato scientifico

E’ attesa per oggi, infatti, l’aggiunta all’interno del decreto ministeriale della possibilità di dichiarare l’obbligo di porte chiuse a tutte le manifestazioni sportive per un mese. Obbligo che, qualora venisse confermato, ricadrebbe inevitabilmente anche sulla Serie A di calcio. Ed è proprio qui che entra in ballo il Comitato Scientifico convocato dal Premier Conte che, come già raccontato su queste colonne, avrebbe proposto e consigliato proprio lo stop alle manifestazioni sportive per almeno 30 giorni.

A questo punto il Governo passa la palla alla Lega Calcio: qualora la decisione di disputare le manifestazioni sportive a porte chiuse per il prossimo mese, sarà proprio la Lega a dover decidere se limitarsi ad adempiere a tale obbligo (le porte chiuse saranno assolutamente imprescindibili) oppure decidere se sospendere e rinviare il campionato di Serie A.

Malagò: “Il calcio si adegui alla realtà”

Su questo tema è intervenuto in mattinata anche Giovanni Malagò, che ha dichiarato: “Il calcio si deve adeguare alla realtà, non può andare avanti da solo“. Il presidente del Coni ha poi continuato: “Si deve navigare il più possibile a vista cercando di fare una programmazione“. ​

più nuovi più vecchi
Notificami
ardi06
Utente
ardi06

L’unica soluzione per continuare il campionato sono le porte chiuse, continuare a rinviare ad oltranza farà si che il campionato non si concluda