Belotti, col Torino record di gol consecutivi come Immobile e Rizzitelli

Sorride solo Belotti: il gol all’Inter vale due nuovi record

di Veronica Guariso - 14 Luglio 2020

Con il gol contro l’Inter, Belotti ha aggiunto altri due record granata al suo palmares, entrando sempre più nella storia del Toro

Cresta sempre più alta per il Gallo Belotti, che ancora una volta è riuscito ad emergere a dispetto della squadra. Unica nota lieta contro l’Inter per il Torino, che anche contro i nerazzurri si è fatto rimontare, lasciando per strada altri punti e rimandando la salvezza. Inarrestabile sotto ogni punto di vista, il numero 9 granata si è nuovamente messo in luce realizzando la rete che ha sbloccato il risultato: al 17′ ha infatti approfittato di un errore di Handanovic, dando vita al tap-in vincente che gli è valso il gol nella sesta partita consecutiva.

Belotti, 15 gol per due anni consecutivi, come Pulici e Graziani

Un altro record eguagliato quindi per Belotti, che ha raggiunto così ufficialmente Rizzitelli e Immobile, entrando sempre di più a far parte della storia del club granata. É l’unico del Torino in fondo che in questo periodo ne esce sempre vincitore: il post-lockdown ha decretato la sua rinascita, facendolo tornare ai suoi livelli. Spinto dalla voglia di guidare i suoi verso l’obbiettivo salvezza, il Gallo è riuscito a riportare il Toro ai tempi di Pulici e Graziani non solo per il suo stile di gioco, ma anche a livello di numeri: è infatti l’unico che ha segnato 15 gol per due stagioni consecutive, proprio come quando in campo c’erano i gemelli del gol.

Torino, il Gallo sempre più una garanzia per i granata

Non smette mai di stupire, esternando le sue doti che lo rendono completo sotto più punti di vista. Belotti è in fondo uno di quei giocatori che tutti vorrebbero, data la grande prestanza fisica e lo spirito di sacrificio che lo caratterizzano. A confermare tutto ciò lo stesso Longo nel post-partita contro l’Inter: “Belotti ha qualità straordinarie, è un attaccante davvero completo. Protegge la palla, attacca la profondità, è bravo di testa, sa calciare con tutti i due pimedi. Noi cerchiamo di farlo giocare dove si esprime al meglio, vogliamo metterlo nelle condizioni di esprimersi al meglio“, queste le parole del tecnico, che ha saputo toccare le corde giuste per rimetterlo in carreggiata. Elogi meritati, ma che fanno riflettere: un po’ più di spirito Belotti e qualche gol subito in meno, e forse si potrebbe parlare di altri traguardi da raggiungere.

Andrea Belotti of Torino FC celebrates after a disallowed goal during the Serie A football match between Torino FC and Brescia Calcio.

6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
AleGRANATAale
AleGRANATAale
4 mesi fa

, Grande cuore , grinta , un bravo ragazzo, semplice con la testa sulle spalle . Senza lui e sirigu avremmo meno punti della Spal . Sono sicuro che giocasse in una squadra come la Lazio avrebbe fatto gli stessi gol di immobile . Unico appunto secondo me non ha… Leggi il resto »

jerry
jerry
4 mesi fa

Cairo è un buffone i giocatori scarsi e svogliati ma io lo ripeto che scegliere Longo è stato un rischio e un errore, ci mette impegno ma non era pronto per la serie A e una situazione come la nostra, mi spiace ma è così.

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
4 mesi fa
Reply to  jerry

Jerry…i motivi x cui si cambia mister sono principalmente che il nuovo,rapporti modifiche tali,tecniche e tattiche,in modo da migliorare il tutto…quando si dice..si vede la mano del mister…beh,dispiace dirlo ma io non ho visto nulla di tutto ciò…ma le colpe sono principalmente a monte.

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
4 mesi fa

Il problema Andrea..è che ce ne vorrebbero altri 5 come te in squadra…