Il duello di Inter-Torino / Mauro Icardi deve riscattarsi dopo la prestazione opaca contro il Sassuolo. Andrea Belotti punta a ripetersi a San Siro

Mancano poche ore a Inter-Torino e Mazzarri e Spalletti stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli per affrontare al meglio la sfida. Granata e neroazzurri sono entrambi reduci da una sconfitta e quella di questa sera sarà l’occasione per cercare di agguantare i primi tre punti stagionali. Per farlo, però, bisogna portare a casa la vittoria ed entambi i tecnici si affideranno senza dubbio ai propri bomber per raggiungere l’obiettivo. Ecco dunque che, ancora una volta, gli occhi saranno puntati tutti su Icardi da un lato e Belotti dall’altro. Saranno proprio i due attaccanti, quindi, i protagonisti del duello interno di Inter-Torino.

Il duello di Inter-Torino: Mauro Icardi

110 gol in 191 presenze nel campionato di Serie A. Mauro Icardi è letteralmente una macchina da gol, uno degli attaccanti più prolifici del nostro calcio. Per l’Inter è di certo il fiore all’occhiello della rosa di Spalletti ma gli alti e bassi nel suo rendimento gli sono spesso valsi critiche a non finire. Spesso risulta avulso dalla manovra dell’Inter, come contro il Sassuolo, senza riuscire a fare quel “lavoro sporco” che viene richiesto ad un centravanti esperto come Icardi. Contro i neroverdi non riesce ad incidere ma Spalletti e l’Inter hanno bisogno del proprio bomber che contro i granata è chiamato a rifarsi immediatamente.

Il duello di Inter-Torino: Andrea Belotti

La strada per ritornare grande è certamente in salita ma l’inizio di stagione embra aver restito al Torino Andrea Belotti. Nello scorso campionato, complci anche due infortuni, il Gallo non è riuscito a replicare la stagione eccezionale disputata l’anno precendete. Quello visto in campo è sembrato spesso l’ombra, il fantasma del vero Gallo che in questa prima parte di stagione ha invece dato segnali più che positivi. Belotti è tornato a corre, a sgroppare lungo tutto il campo e soprattutto a segnare regalando di nuovo ai propri tifosi e a tutto il Torino la sensazione di aver ritrovato il proprio trascinatore. I precedenti hanno dimostrato chiaramente come San Siro esalti l’attaccante granata: contro i neroazzurri avrà l’occasione di ripetersi.


Mamma Cairo, la vittoria va all’Inter

Questo Falque è insostituibile: il Toro non può farne a meno