I due granata finora a secco di minuti, proveranno ad approfittare delle défaillance di Di Lorenzo e Calafiori per ritagliarsi spazio

Una sconfitta meritata per l’Italia. La Spagna, nel confronto diretto di giovedì, si è dimostrata una squadra di caratura superiore: a tutti gli effetti la Roja di de la Fuente si può considerare una contender al titolo, mentre le quotazioni dell’Italia si sono un tantino ridimensionate, non tanto per il superamento della fase a gironi ma soprattutto per il proseguimento nella competizione continentale. Non c’è tanta voglia di sognare, tutto però resta sempre saldo nelle mani di Luciano Spalletti. Starà al tecnico di Certaldo infondere quella fiducia utile a superare gli ostacoli più ostici, come lo è a tutti gli effetti una Croazia in difficoltà ma tutt’altro che da sottovalutare. Vedremo dunque se Spalletti cercherà di dare la scossa ai suoi magari cambiando interpreti. Lo sperano sicuramente Alessandro Buongiorno e Raoul Bellanova, il cui ruolo finora è stato confinato alla panchina.

Due prestazioni sottotono di Di Lorenzo e Calafiori

Contro la Spagna tantissime insufficienze. Praticamente non se ne salva uno. Tutti sotto il sei tranne Gigio Donnarumma, colui che ha permesso che il k.o. non assumesse toni tragici. Tra i giocatori più in difficoltà sicuramente Giovanni Di Lorenzo. Il capitano del Napoli ha sofferto tantissimo il suo duellante di giornata. Non appena Nico Williams alzava i giri del motore, Di Lorenzo si dimostrava totalmente inerme allo strapotere atletico dell’ala dell’Athletic Bilbao. C’è da dire che è mancato in suo soccorso Chiesa, ma anche l’inserimento di Cambiaso non ha spostato granché. Un disastro, come disastrosa nella sua sfortuna è stata l’autorete di Riccardo Calafiori. Dopo una partita in cui ha mostrato grande personalità con l’Albania, pur col brivido finale dettato dalla possibile rete in extremis di Manaj, il centrale del Bologna contro la Spagna non è riuscito a mantenersi ad alti livelli. Pesa certamente l’autogol, su cui c’è l’impressione che qualcosa di meglio si poteva fare, specie per come va incontro a quel pallone stregato deviato da Donnurumma.

Buongiorno e Bellanova sperano in una chance

Spalletti in vista della gara con la Croazia deciderà dunque se confermare gli stessi delle prime due uscite, o dare un nuovo look all’Italia. Di Lorenzo e Calafiori rispetto alle ore successive al successo con l’Albania, sono sicuramente più in bilico in vista della sfida con Modric e compagni. Situazione di cui potrebbero approfittare Bellanova e Buongiorno, ma molto dipenderà dallo scacchiere disegnato da Spalletti. Se il ct intenderà cambiare modulo, schierando una difesa a tre, Bellanova potrebbe dunque candidarsi in sostituzione di un Di Lorenzo appannato, anche se a dire il vero il granata non offre granché garanzie sul piano difensivo. Stesso discorso per Buongiorno e una possibile sostituzione di Calafiori. Il ’99 granata, è conclamato, ha dato il meglio di sé nella difesa a tre di Ivan Juric e dalle amichevoli precedenti all’appuntamento in Germania, sembrava questa la linea scelta a livello numerico da Spalletti. Invece sia contro Albania che con la Spagna, l’ex tecnico del Napoli ha optato per una difesa a quattro. Non un grande problema di adattamento per Buongiorno, che a quattro ha esordito in maglia azzurra il 18 giugno dello scorso anno nelle finale terzo quarto posto di Nations League e ha disputato il match decisivo per la qualificazione senza passare dai playoff agli Europei, lo 0-0 con l’Ucraina, entrambe in coppia con Acerbi. Questa volta al suo fianco, ci sarebbe Bastoni.

Raoul Bellanova of Torino FC looks dejected during the Serie A football match between Torino FC and AC Milan. Torino FC won 3-1 over AC Milan.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 22-06-2024


15 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Fedelegranata
Fedelegranata
24 giorni fa

Mi sa che oltre la pubblicita della tim , sara’ difficile vederli. E piu probabile scorreggia fagioli o cambiasso di m……si sa!!!! Tanto questa italietta poco entusiasma e senza i nostri,nulla.F.V.C.G SEMPRE

Last edited 24 giorni fa by Fedelegranata
guido 75
guido 75
25 giorni fa

Buongiorno e del napoli bella hainova del miglior offerente vendeteli subito e con i soldi costruite la squadra in tempo hai capito vagnati vendili subito perchè se aspetti l europeo stiamo freschi non giocheranno ora e il loro valore maggiore non ne avranno più uno cosi vendi e cosyruisci una… Leggi il resto »

thethaiman
25 giorni fa

E che ce frega, mica sono giocatori del Toro. Lo scrivo per i più distratti.

Juric: “Orgoglioso di quanto fatto insieme, lascio un Toro di belle speranze”

Tennis, una maglia del Torino al torneo ATP di Eastbourne