“A gennaio ci sarà poco”: un mese fa aveva detto di aspettarsi scelte coraggiose, ecco perché non ha cambiato idea

“Il mercato di gennaio? Non ci penso, meglio non parlarne troppo. Il gruppo è questo, è valido, mi piace, penso che ci sarà anche poco”. Non si aspetta molto dalla sessione invernale, Ivan Juric. Quello di ieri in conferenza stampa potrebbe essere stato un modo per sviare il discorso nelle settimane future o per mettere meno pressione alla dirigenza. Un mese fa, era la vigilia della sfida col Milan, così l’allenatore parlava in riferimento a gennaio: “Il mercato estivo lo abbiamo fatto con poco coraggio, quello di gennaio, dovrà essere fatto con molto più coraggio. Penso che il mercato di gennaio potrà essere una grande occasione per il Toro“.

A gennaio 2021 gli arrivi di Mandragora e Sanabria

Non è detto che Juric abbia cambiato idea: l’aver sottolineato ieri come quel tipo di sessione non offra molto (“ci sarà poco”) non va in contraddizione con le frasi di qualche settimana fa. Al contrario il coraggio di cui parlava Juric potrebbe riferirsi proprio alla necessità di compiere qualche scelta decisa, di non accontentarsi delle briciole che il mercato di gennaio riserva ma di portare a termine operazioni importanti. Un anno fa a gennaio il Toro – in ben altra situazione, è evidente – aveva chiuso l’operazione Mandragora e l’operazione Sanabria. Non due rattoppi, non due acquisti da qualche mese e via, ma giocatori dai quali ripartire anche l’anno successivo.

Esuberi ma non solo

La consapevolezza delle qualità della sua squadra (“è un gruppo valido, mi piace”) va proprio in questa direzione: è un Torino a cui servono innesti di livello, eventualmente, per provare a fare quel salto di qualità che la piazza si attende. Senza dimenticare gli esuberi, da cedere: ma non è quella di certo la mossa coraggiosa che Juric si aspetta.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 22-11-2021


52 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
4 giorni fa

Intanto, per l’ennesima stagione Percassi sta surclassando il mandrogno. E il risultato di Atalanta-Spezia la dice tutta. CAIRO, quando te ne andrai sarà un grande giorno!

Joel19 (Cairese??_NO STADIO_NO SKY)
Joel19 (Cairese??_NO STADIO_NO SKY)
4 giorni fa

Quel giorno sarà il nostro scudetto……

odix77
odix77
4 giorni fa

fino a quando non sfanc.ulerete il prossimo…la storia racconta questo… cairo ha ampiamente fallito sotto molti aspetti , prima almeno teneva i conti in ordine poi con verdi,zaza covid ha fallito pure quel parametro….e dovrebbe andare via questo già da un pò….. ciò non toglie che il prossimo in italia… Leggi il resto »

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
4 giorni fa
Reply to  odix77

In effetti su certi punti sei più che condivisibile, però permettimi di farti osservare l’argomento “ inveśtimenti”. Cairo si è dimostrato e continua a farlo, come il peggiore in assoluto. E parlo di “ Soldi”, esclusivamente di quelli. Non per nulla per anni in TV lo hanno apostrofato ridendo “… Leggi il resto »

odix77
odix77
4 giorni fa

beh anche ammesso che juric sia il gasperini di percassi, e questo lo scopriremo diciamo da fine stagione in poi , e anche ammesso che con lui si sia imboccata una strada diversa (di sicuro molto diversa dagli ultimi due anni in campo poi vedremo come finirà) credo che l’eventuale… Leggi il resto »

10genà
10genà
4 giorni fa

aaah ecco!…io che pensavo avesse fatto l’ennesima inversione a U…muahahahahahah

maximedv
maximedv
4 giorni fa

Ah ah ah, che articolo fantastico. Pur di non dire che, come hanno scritto altri, si è contraddetto o ha cambiato idea o versione per qualsiasi motivo, ci si inventa interpretazioni delle parole al limite del fantasioso. Capisco che oramai sia diventato come un messia, però non è che non… Leggi il resto »

Torino sulle spalle di Belotti. E Zaza punta alla staffetta

Torino, i numeri della solidità difensiva: in Serie A nessuno fa meglio