Il derby è l’occasione giusta per i granata di migliorare il rendimento della difesa, che ha subito gol in ogni trasferta

Juventus e Torino, due squadre in crisi a confronto, che possono dare vita ad una delle stracittadine più inaspettate di sempre. Sabato ecco il derby della Mole, entrambe reduci da risultati poco soddisfacenti. Se la Juve riesce comunque ad arginare i propri problemi restando a galla, lo stesso non si può dire del club granata. Il principale problema del Torino resta infatti la difesa: Giampaolo ha cominciato col suo sistema “preferito”, quello che prevede la linea a quattro. Ma né con la coppia Nkoulou-Bremer, né con quella tutta brasiliana il Toro è riuscito a trovare una quadra. Meglio non è andato con la “nuova” difesa a tre, anche se in realtà la squadra sembra gradire decisamente meglio questa soluzione. Dopo San Siro, la sfida di Coppa Italia e quella di campionato con la Samp, la linea formata da Lyanco, Bremer e – probabilmente – Rodriguez (Nkoulou è stato titolare solo contro l’Inter) sarà attesa dalla prova del nove: il confronto con Cristiano Ronaldo.

Toro, l’attacco efficace non basta per arginare gli errori in difesa

La filosofia zemaniana che prevede di fare un gol in più di quelli subiti non sta funzionando per il tecnico granata ed i suoi. La sua, resta la peggiore difesa di Serie A, con 22 gol subiti ed una differenza reti di -6. Nonostante i numerosi gol realizzati, che assicurano ai granata un 7° posto al pari del Cagliari davanti ai rivali bianconeri, a quota 18 reti in attivo, il Toro non reisce a scrollarsi di dosso i contaccolpi che subisce dopo il vantaggio, che spesso permettono agli avversari di trovare la rimonta in pochi minuti. Tutto ciò è sintomo di difficoltà di gestione del gioco: quando infatti c’è un tentativo di rallentmaneto per gestire il risultato, ecco che arriva l’affondo avversario.

Un gol subito in ogni trasferta per il Toro

La confusione in difesa è tanta e si vede, soprattutto per quanto riguarda i match fuori dalle mura amiche: la compagine granata ha infatti subito almeno un gol in tutte le partite disputate in trasferta. Il derby sarà quindi l’occasione giusta per invertire anche questa rotta e dare qualche segnale di ripresa. Con il passaggio dal 4-3-1-2 al 3-5-2 qualche miglioramento si è visto, ma il tutto si è poi rivelato ancora insufficiente dopo l’ennesima rimonta subita.

Lyanco
Lyanco
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-12-2020


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Casao92
Casao92 (@casao92)
1 anno fa

Con la difesa a 3 lo scorso campionato abbiamo preso molti gol(7 dall’Atalanta, 4 dal Lecce).col modulo 4312 rispetto lo scorso campionato spegniamo di più.

Casao92
Casao92 (@casao92)
1 anno fa
Reply to  Casao92

Segniamo di più.

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo) (@foreverg)
1 anno fa

bello il titolo. fantasioso direi! una difesa buona la valuti contro le piccole e le medie. prendere gol contro i gobbi è abbastanza normalie. più volte so sono giocati buoni derby, anche negli ultimi anni. poi arrivava la super giocata di un campione e beccavi il gol che rompeva gli… Leggi il resto »

Giampaolo (per ora) non rischia: ma la classifica spaventa il Toro

Singo ormai è una garanzia: ora lo attende l’esame derby