Ljajic falso nueve: Mihajlovic studia la sorpresa

57
Ljajic
CAMPO, 27.8.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, Serie A, TORINO-SASSUOLO, nella foto: Adem Ljajic esulta dopo gol 2-0

Il tecnico in settimana ha provato il 10 granata come unico riferimento in attacco: il 4-3-3 diventerebbe così ipotesi possibile

Solo qualche prova, al momento nulla di più. Ma Sinisa Mihajlovic sta pensando a qualche rivolgimento tattico in vista della Roma. L’ipotesi studiata più volte nelle esercitazioni al Filadelfia di questa settimana è piuttosto inaspettata: sostituire il centravanti vero, Belotti, con uno posticcio, Ljajic. Una sorta di ritorno al passato, ovvero l’attacco a tre, con le novità del presente, il 10 serbo al centro della manovra. L’obiettivo, purtroppo, non è cambiato: cercare di trovare le alternative migliori alla pesante assenza del Gallo. Sadiq a Crotone ha convinto a metà, ci ha messo impegno – certamente, – ma con risultati poco concreti sottorete. A ciò si aggiungono, poi, le reiterate difficoltà difensive della squadra, confermate dai numeri impressionanti delle ultime uscite (12 gol presi in cinque gare). Il vaglio delle papabili alternative è così proseguito nel corso degli allenamenti. Non necessariamente ci si sposterà dai canoni del 4-2-3-1 contro la Roma, certo, ma al momento il cambio di modulo è un’ipotesi che non va scartata a priori.

E qui entra in gioco il 4-3-3, schieramento con cui il Toro ha disputato buona parte dello scorso campionato. Davanti, come detto, è stato provato Ljajic nel ruolo dello spagnoleggiante falso nueve, mentre a centrocampo la new entry potrebbe essere Valdifiori, opzione pressoché unica nel ruolo di regista davanti alla difesa. Meno spregiudicatezza e maggiore filtro a centrocampo. Ma, per contro, l’incognita proprio del fantasista granata che si troverebbe a giocare in un ruolo parzialmente nuovo come quello di unico riferimento in attacco. Le certezze, in ogni caso, rimarrebbero le corsie esterne, con Niang e Falque che si preparano alla loro settima gara insieme, e due dei tre interpreti a centrocampo, Baselli e Rincon, chiamati a convincere dopo qualche prestazione sottotono. La tentazione 4-3-3, per ora, rimane solo un’ipotesi. Decisivi saranno i prossimi allenamenti, a partire dalla seduta di questo pomeriggio.

 

  Iscriviti  
più nuovi più vecchi
Notificami
Prigioniero69
Ospite
Prigioniero69

https://m.imgur.com/a/5Srrn#GMVpGBW

Roberto (RDS 63)
Utente
Roberto (RDS 63)

Mi raccomandò Miha…. cambia tutti ma non toccare l’intoccabile Niang che prima della 38° giornata esploderà….

cmt
Utente
cmt

Miha non ha acume tattico e un superficiale, per lui il falso nueve e’ un abito tarocco!