Lukic, una stagione in crescendo: dalla panchina alla promozione di Mazzarri

di Giulia Abbate - 9 Giugno 2019

Il pagellone / Partito dalla panchina Sasa Lukic è cresciuto esponenzialmente fino a convincere Mazzarri e prendersi la titolarità

Dagli alti e bassi fatti registrare con Mihajlovic che hanno portato fino al prestito al Siviglia, di strada Lukic ne ha fatta davvero tanta. E la stagione appena conclusa non solo dimostra la crescita del centrocampista serbo ma lo ripaga anche dei sacrifici e degli sforzi fatti per rientrare negli schemi di Mazzarri e riprendersi il suo posto al Toro. Obiettivo centrato, tuttavia, non senza una buona dose di fatica, soprattutto nella prima parte di stagione. Stagione che il calsse 1996 ha vissuto in crescendo, scalando le gerarchie del tecnico tanto da arrivare, in più di un’occasione, a centrare la titolarità anche a discapito di compagni di reparto approdati al Toro come “prime scelte”.

Lukic, un “secondo tempo” da protagonista

La stagione di Sasa Lukic come una partita di calcio e, nella fattispecie, proprio una classica partita del Torino. Se i granata hanno abituato il proprio pubblico, el campionato appena concluso, a primi tempi sottotono e riprese a tratti strepitose, anche il centrocampista serbo ha vissuto una sua personale esperienza dal doppio volto. 9 le presenze messe a segno nel girone di andata, addirittura 15 in quello di ritorno (qui tutte le statistiche del giocatore).

Numeri che sottolineano quanto il lavoro fatto sul campo del Filadelfia agli ordini di Mazzarri abbia ripagato il giocatore che nella “ripresa” è riuscito a strappare il sì del tecnico granata conquistandosi un posto da protagonista nella formazione granta. Il suo momento, dunque, sembra essere arrivato: la stagione si è conclusa più che positivamente e questa volta il futuro sembra essere di nuovo e ancor a tinte granata.

Mazzzarri è convinto: il mercato potrebbe allontanarsi

L’exploit, non certo casuale, di Lukic in campionato ha certamente attirato sul centrale granata gli occh di diverse pretendenti tra cui il Siviglia. Apprezzamenti che ovviamente non possono non far piacere al giocatore ma che, per ora, sono stati rispediti al mittente da parte del Torino. La società di via Arcivescovado, infatti, non sembra per nulla intenzionata a lasciar partire quella che si è rivelata una delle migliori sorprese di stagione.

Una conferma ulteriore per Sasa Lukic che in una nno è riuscito a convincere Mazzarri e tutto il Toro a dimostrazione che il lavoro, quello serio, paga. E ora per il centrocampista è arrivato il momento di raccogliere i frutti.

VOTO: 6.5

più nuovi più vecchi
Notificami
Bagna cauda
Utente
Bagna cauda

E così il centrocampo per il prossimo anno è sistemato!

odix77
Utente
odix77

mamma mia che noia…

odix77
Utente
odix77

non è sicuramente il giocatore che in campo da la sensazione di fare la differenza, eppure il filotto di partite “concrete” ha coinciso con la sua promozione a titolare e se non sbaglio era in panchina nella disfatta di empoli.. evidentemente questo ragazzo tatticamente da equilibrio…..ha faticato a venire fuori… Leggi il resto »

Troposfera Granata
Utente
Troposfera Granata

Bel giocatore, in crescita costante.

ColorG
Utente
ColorG

Sono molto d’accordo. Lui come Meitè possono solo migliorare. Soprattutto in convinzione. Che a mio parere significa tentare più spesso la giocata difficile o conclusiva. Tecnicamente hanno dimostrato di essere davvero forti. Meitè quando arrivò non lo conoscevo proprio. Leggendo su questo sito, qualcuno “definitosi esperto conoscitore” lo aveva bollato… Leggi il resto »