Lyanco, il pagellone del difensore del Torino 2019/2020

Il pagellone / Lyanco: da promessa ad incognita, l’involuzione del difensore

di Giulia Abbate - 9 Agosto 2020

Il pagellone 19-20 / Dopo aver stupito nella prima stagione, per Lyanco sono arrivati errori e distrazioni che potrebbero compromettere il futuro

Tre anni fa l’arrivo di Lyanco aveva illuso tutti: il Torino aveva trovato il difensore in grado di guidare il reparto e trasformarlo in una vera e propria diga invalicabile. Poi sono arrivati gli infortuni e la parentesi al Bologna dove aveva dato nuovamente segnali di ripresa. Oggi, al termine di una stagione deludente per tutto il gruppo, Lyanco è costretto a guardare al futuro con totale incertezza e i granata non sono più così sicuri del suo valore. Dopo appena 18 presenze stagionali (17 in Serie A e 1 in Coppa Italia) e troppi problemi fisici a comprometterne la continuità, del difensore si ricordano soprattutto gli errori e le distrazioni che hanno caratterizzato, purtroppo, tutta l’ultima parte della sua stagione. Riuscirà a convincere Giampaolo?

L’illusione del Derby, la delusione nel post lockdown

La risposta non potrà che darla il campo, intanto è indubbio che la crescita vista ad inizio anno e culminata con la sfida del derby di andata si sia per così dire arenata. Contro la Juventus, Lyanco era sembrato un vero e proprio veterano: la continuità ritrovata dopo i tanti infortuni, il lavoro con Mazzarri e la sicurezza fatta vedere in campo avevano lasciato pensare che potesse ritagliarsi un posto da titolare inamovibile nella retroguardia del Toro.

Poi, l’infortunio al legamento collaterale e l’emergenza sanitaria da coronavirus l’hanno costretto ad un lungo stop che sembra non aver giovato affatto al giocatore. Rientrati dal lockdown, quello visto in campo è parso come la brutta copia del Lyanco che conoscevamo. Troppi gli errori, sempre gli stessi, poca affidabilità e troppe occasioni sprecate. Incluse quelle offerte su un piatto d’argento dagli infortuni e dalle squalifiche rimediate dai compagni di reparto. Per conquistarsi un posto nel Toro del futuro serviva probabilmente di più: adesso la palla passa a Giampaolo.

Voto: 5

Lyanco e Cristiano Ronaldo in Torino-Juventus 0-1
Lyanco e Cristiano Ronaldo in Torino-Juventus 0-1