Milinkovic-Savic è il portiere meno impegnato nel massimo campionato italiano ma anche la sua percentuale di parate è ottima

Il Torino si prepara alla sfida in trasferta contro lo Spezia in un clima positivo grazie al buon inizio di campionato e alla vittoria casalinga rimediata contro la Sampdoria. Anche i numeri testimoniano l’ottimo avvio di campionato da parte della squadra guidata da Ivan Juric. I granata infatti hanno la terza miglior difesa della Serie A, con sole 11 reti subite, e Vanja Milinkovic-Savic è il portiere meno impegnato del massimo campionato italiano. Subito dietro al portiere granata, sul podio, i colleghi di Fiorentina e Lazio. Dunque il pressing alto che impone il gioco di Juric ha aiutato anche la fase difensiva che nella scorsa stagione, più precisamente a fine novembre, era la peggiore della Serie A. I granata hanno avuto un cambio di rotta importante grazie al lavoro da parte dell’ex tecnico dell’Hellas Verona.

Milinkovic-Savic: buona percentuale di parate

I granata dunque hanno il portiere meno impegnato della Serie A ma bisogna sottolineare anche il fatto che Milinkovic-Savic ha una buona percentuale di parate che corrisponde circa al 66,7 %. Il numero 32 granata è stato protagonista di 19 interventi, ha subito solo 27 tiri in porta (anche su questo fronte è stato il meno impegnato) ed è riuscito a parare un rigore ad Insigne nel match Napoli-Torino che si è giocato allo stadio Diego Armando Maradona lo scorso 17 ottobre. Numeri che testimoniano un miglioramento da parte del portiere serbo che ha spesso portato a casa prestazioni positive, come è successo anche nel derby della Mole, nonostante la sconfitta con la rete di Locatelli, sul quale Milikovic-Savic non ha colpe. La strada intrapresa dalla difesa granata è quella giusta e dopo che non ha subito reti vorrà ancora di più mantenere la porta inviolata, anche contro lo Spezia di Thiago Motta.

Vanja Milinkovic-Savic
Vanja Milinkovic-Savic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-11-2021


14 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Ultrà
Ultrà (@ultra)
26 giorni fa

ma da quando…non avere colpe…significa essere determinanti?

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo) (@foreverg)
26 giorni fa
Reply to  Ultrà

magari dall’anno scorso, uando Sirigu si faceva passare di tutto.
Già il non avere colpe, e parare qualcosa risulta determinante

granatadellabassa
granatadellabassa (@granatadellabassa)
27 giorni fa

A volte essere poco impegnati può essere un problema. Un bravo a Juric che ha pubblicamente criticato Vanja ad inizio stagione e gli ha dato gli stimoli per lavorare sodo e far emergere le sue potenzialità. Il mister ha trovato la chiave per farlo rendere. I giudizi li daremo alla… Leggi il resto »

torofab
torofab (@torofab)
27 giorni fa

Zio Vanja si scazza a giocare in squadrette, non ha sopportato la B, men che meno la panca, sia in B che in A. Lui è convinto di avere i mezzi per stare titolare in serie A, ha quindi perso del gran tempo a fare il “musone” fino al punto… Leggi il resto »

Andreas
Andreas (@andreas)
27 giorni fa
Reply to  torofab

ciao Torofab, visione interessante la tua e probabilmente realistica. L’unica cosa che non vedo è la sua reattività, penalizzata dalla sua altezza. Anch’io, come molti immagino, non “gli davo due lire” e ad oggi penso che il gioco di Juric lo avvantaggi per una grande percentuale. La maggioranza delle parate… Leggi il resto »

torofab
torofab (@torofab)
27 giorni fa
Reply to  Andreas

Ciao Andreas, per la reattività occorre in effetti aspettare che venga messo di più alla prova. Nelle pochissime occasioni in cui è intervenuto una che mi ha colpito è stata in occasione della partita del Venezia con quel cross veloce e velenoso che si è visto arivare all’ultimo, verso fine… Leggi il resto »

torofab
torofab (@torofab)
27 giorni fa
Reply to  Andreas

dimenticavo, se hai notato quante palle buttate via sui suoi rilanci coi piedi vedi? Molto poche, per il resto ha una precisione nel lancio lungo che assomiglia al fratello e questo è senza ombra di dubbio una qualità che Juric ha visto da subito e la trasforma in un ottima… Leggi il resto »

Fatale per Giampaolo, incubo per Nicola: Toro, con lo Spezia solo brutti ricordi

Buongiorno-Rodriguez, le gerarchie si sono ribaltate ma il ballottaggio resta