Millico, niente prestito: ora rischia un'altra stagione ai margini - Toro.it

Millico, niente prestito: ora rischia un’altra stagione ai margini

di Francesco Vittonetto - 8 Ottobre 2020

Il Torino lo ha tenuto, nel corso dell’ultimo calciomercato. Ma Vincenzo Millico dovrà conquistarsi ogni minuto in campo. La situazione

Millico lo stimiamo, vogliamo che resti con noi”. Non era una frase di circostanza, quella di Davide Vagnati, che prima della partita contro l’Atalanta – lo scorso 26 settembre – stabiliva proprio nell’attacco la priorità del calciomercato del Torino. Alla fine, i granata hanno inserito Gojak e Bonazzoli, il secondo dei quali si pone in diretta concorrenza con l’ex Primavera, che non si è mosso dalla Mole nonostante qualche richiesta. A fare, sommariamente, i conti delle gerarchie, il 22 è ora la quarta punta dietro a Belotti, Zaza e appunto l’ex Sampdoria. Una montagna da scalare.

L’attaccante deve dimostrare di valere la Serie A

Millico è reduce da una stagione ai margini della rosa prima di Mazzarri e poi di Longo. Trecento minuti in tutto, derivanti da sedici spezzoni, mai una partita da titolare. Troppo poco, per chi nel febbraio 2019 esordiva in Serie A da capocannoniere del campionato Primavera e con l’etichetta di grande promessa della leva 2000, per questo spesso citato accanto a due come Kulusevski e Vlahovic. Che ora possono vantare ben altro curriculum.

L’estroso esterno d’attacco fu a un passo dal Chievo, l’estate scorsa. A gennaio 2020 venne confermato da Cairo, poi fu protagonista di un acceso battibecco con Longo e terminò in tribuna la sua annata. Ora si è messo a disposizione di Giampaolo, che lo stima. Il tecnico lo vede pronto a giostrare da seconda punta – più di Edera, per intenderci -, ma con l’arrivo di Bonazzoli, le sue possibilità di impiego si riducono ulteriormente.

Insomma, il Toro e il ragazzo hanno rischiato, scegliendo di andare avanti assieme un’altra volta. Ora servirà l’attenzione di tutte le parti, per evitare che si sprechi l’occasione. Millico dovrà dimostrare di valere la Serie A e il Torino di saper valorizzare forse il talento più fulgido uscito dal settore giovanile negli ultimi anni.

Vincenzo Millico
Vincenzo Millico tra le zolle e le buche del prato

18 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
davidone5
davidone5
1 mese fa

A me Millico piace, è evidente che pecca di esperienza e lui come tutti i giovani ha bisogno di giocare. Deve capire che in serie A per un giovane di 19 anni è difficilissimo trovare un ruolo di titolare in qualche squadra quindi la scelta migliore è quella di un… Leggi il resto »

kodak
kodak
1 mese fa

Esagerazioni! quest’anno ci sono 5 cambi, avere una rosa ampia e far entrare i giovani potrebbe essere vantaggioso per tutti cercando di correre e pressare di più. Inoltre tra due mesi si riapre il mercato non mi sembra che si comprometta la stagione di nessuno, anzi, questi due mesi data… Leggi il resto »

T
T
1 mese fa

Beh, se non si abbassa ad andare in prestito in B a 19 anni, non vedo cosa si possa pretendere da lui. Mi chiedo come sempre cosa ci stiano a fare i procuratori…

Peterpann
Peterpann
1 mese fa
Reply to  T

servono a beccare il grano a dei personaggi con poco cervello e tanti tatuaggi.