Napoli-Torino 2-1, i top e flop: dei granata non si salva nulla

Cinque minuti di Toro, poi il nulla: a Napoli non si salva nessuno

di Francesco Vittonetto - 1 Marzo 2020

I Top e Flop di Napoli-Torino 2-1 / Il buon approccio e il gol di Edera suonano beffardi, Longo cambia tardi. E Zaza torna senza incidere

Dopo sei sconfitte consecutive l’elenco dei difetti di un Torino senz’anima si aggiorna ma non cambia. Poche idee, pericolosità offensiva ai minimi termini, atteggiamento pavido. Al Napoli i granata hanno lasciato campo e occasioni, tanto che il solo gol di scarto del punteggio finale (2-1) mal racconta l’andamento di una sfida dominata per larghi tratti dal palleggio – efficace – dei partenopei. Belotti e compagni si sono ritagliati un angolino, una comparsata all’inizio e alla fine di una partita che vedeva ben altri protagonisti. Così il buon approccio e il finale speranzoso dopo il gol di Edera suonano beffardi. E certificano quanto dichiarato da Longo: il problema è precipuamente mentale.

Napoli-Torino 2-1: i top

Cinque minuti di calcio. Questione di secondi. Quelli iniziali, quando i granata erano arrivati a farsi vedere (pur senza creare opportunità da gol) dalle parti di Ospina. E quelli finali, dopo la rete – ben costruita – di Edera. Istanti di calcio come crostini in una brodaglia inconsistente. Per il tecnico granata il problema è nella testa dei calciatori e, a vedere la prova di molti di essi, certo non ha torto.

Napoli-Torino 2-1: i flop

Gli errori tecnici. “Non puoi ridare palla al Napoli continuamente”: il commento di Longo non lascia spazio ad interpretazioni. Controlli sbagliati, palle perse e mala gestione di quelle recuperate (di 69 recuperi, i granata ne hanno convertiti in ripartenze solo 11): la poca serenità non consente di manovrare la sfera con attenzione.

Cambi tardivi. Edera e Verdi per Rincon e Zaza. La doppia mossa di Longo, tattica e tecnica, cambia volto al Toro solo al minuto 84. Qualche dubbio resta: forse il tecnico avrebbe potuto intervenire prima sul suo undici.

Il rientro di Zaza. Nervoso e mai efficace, l’attaccante lucano rientra da titolare e non incide. L’accoppiata con Belotti (ancora) non convince a pieno. Lui ci mette del suo per sparire dalla partita. Serve di più.

4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
willy
willy
8 mesi fa

Zaza è un gobbo e non deve giocare x il toro

vecchiamaniera
vecchiamaniera
8 mesi fa

Il buon approccio e il gol di Edera suonano beffardi..peccato le partite durino 90 + recupero.E dai..CAIROGNA VATTENE!!

rotor
rotor
8 mesi fa

ZAZA NON DEVE PIU’ GIOCARE,PER COLPA DELLA PUNIZIONE DA LUI STUPIDAMENTE PROVOCATA ABBIAMO PRESO UN GOAL,CREA SOLO DANNI,CERVELLO PER SPARTIRE LE ORECCHIE.

Toro Toro Toro
Toro Toro Toro
8 mesi fa
Reply to  rotor

SI, BASTA ZAZA, ESSERE ODIOSO E DANNOSO!
MOLTO MEGLIO MILLICO E EDERA!