Nicola trova la sua difesa titolare e archivia i cambiamenti costanti: Izzo, Nkoulou e Bremer lo ripagano con la prima vittoria del suo Toro

Finalmente: dopo settimane, mesi di nulla il Toro torna a portare a casa tre punti, regalando a Nicola la prima vittoria e soprattutto tenendo imbattuta la sua difesa per la seconda volta consecutiva. Non capitava dal gennaio 2020, dalla doppia vittoria contro Roma e Bologna quando alla guida del Torino c’era ancora Walter Mazzarri. Poi un anno nel quale la difesa sembrava quasi inesistente. Qualche sprazzo positivo sullo sfondo grigio di un crollo che è quasi inspiegabile. Quasi, appunto: perchè le ultime due sfide con Genoa e Cagliari qualche indicazione chiara, in questo senso, l’hanno data.

Nicola smentisce Giampaolo

Anzi, per la verità bisognerebbe tornare a 3 partite fa, a quella contro l’Atalanta. E’ vero in quell’occasione la difesa aveva vacillato e non poco ad inizio match tanto da incassare ben 3 reti. Ma di fatto ha rappresentato il punto di inizio del nuovo reparto arretrato. Dopo quella sfida, infatti, Nicola non ha più cambiato e il terzetto formato da Izzo, Nkoulou e Bremer è di fatto diventato il terzetto titolare. Una novità per il Torino, abituato a rotazioni estenuanti e cambi continui. A dispetto di una tendenza che vede la difesa come il reparto che, almeno sulla carta, dovrebbe avere la maggior continuità possibile, infatti, Giampaolo ha praticamente sempre cambiato il suo reparto.

Forte di una concezione che vedeva i giocatori in rosa tutti sullo stesso piano: nessun titolare, nessuna riserva, tutti utili e indispensabili a patto che in campo si scenda con impegno e concentrazione. I risultati però parlano chiaro: Nicola ha smentito il suo predecessore restituendo al Toro una difesa titolare e la scelta sta pagando.

Toro, hai ritrovato la tua difesa

Dopo un match di assestamento contro l’Atalanta, con Genoa e Cagliari i tre difensori sono finalmente tornati all’altezza di quanto visto nel recente passato. Izzo sembra rinato, contro i sardi non ha un’esitazione e si immola in più di un’occasione per proteggere la squadra. Nkoulou ha ritrovato smalto e carattere e li usa alla perfezione per guidare il reparto arretrato di Nicola e Bremer è semplicemente perfetto. Qualche indecisione in apertura del match per la verità c’è stata ma il giocatore si è ampiamente fatto perdonare.

Basta il gol della vittoria per cancellare qualsiasi sbavatura. Un gol che ripaga del lavoro fatto al Filadelfia e una vittoria che conferma quanto tutto questo sia di fatto frutto di quei cambiamenti fatti da Nicola. “Abbiamo trovato la prima vittoria con questo mister che è bravissimo, adesso dobbiamo stare con lui e continuare su questa strada – ha detto il difensore. Il primo tassello è stato messo, adesso non resta che seguire l’esempio della difesa di Nicola.

Izzo, Bremer e Nkoulou
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 20-02-2021


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mas63simo
mas63simo (@mas63simo)
9 mesi fa

Giampaolo…..? Ma veramente qualcuno pensa che sia un allenatore ? Con la faccia che ha avrebbe più successo nelle pompe funebri !

Cagliari-Torino, dove vederla in TV e streaming

Con Nicola è un Toro last minute: i punti arrivano negli ultimi 15′