Nkoulou avvicina il reintegro: ma dovrà riconquistarsi la fiducia - Toro.it

Nkoulou avvicina il reintegro: ma dovrà riconquistarsi la fiducia

di Francesco Vittonetto - 8 Settembre 2019

Da Mazzarri, a Cairo, ai tifosi: Nkoulou deve riconquistare la fiducia dell’ambiente granata. Nella settimana di Torino-Lecce sono attese novità

Nicolas Nkoulou si è detto pronto a rientrare a disposizione di Mazzarri e del Torino. O almeno questo è quanto ha scritto nella lettera-comunicato che nella giornata di venerdì ha fatto molto discutere, in casa granata, ma ha anche offerto i primi segnali incoraggianti per la risoluzione del caso che tiene banco ormai da qualche settimana. “Sono pronto a difendere ancora i colori del Toro”, si legge. E allora amici come prima? Sì e no perché se dal lato dello spogliatoio i segnali sono stati di apertura sin dai primi giorni dello strappo – si ricordino le dichiarazioni sia di Belotti che di Bonifazi – non si può dire certo lo stesso per ciò che riguarda mister Mazzarri e soprattutto per il presidente Urbano Cairo. Che non ha nascosto delusione e sconcerto, fin dalla notte di Torino-Sassuolo e in un ultimo nel corso della conferenza stampa di presentazione di Simone Verdi, tenutasi proprio nel giorno in cui il difensore camerunense faceva uscire sulle pagine dell’Equipe le sue prime dichiarazioni.

Nkoulou, il Torino può reintegrarlo. Ma lui…

Qualora si andasse, come sembra, verso il reintegro del difensore, toccherà proprio al 33 restaurare, passo dopo passo, la fiducia che componente tecnica e dirigenziale riponevano nei suoi confronti. E, inevitabilmente, dovrà cominciare con le scuse richieste dal patron. Non presenti nelle righe della lettera (per la pubblicazione della quale, lo ricordiamo, Nkoulou verrà multato).

Anche il rapporto con i tifosi del Toro è da ricucire

L’altro aspetto riguarda quello che del comunicato è il nucleo centrale. Perché a fianco del “Forza Toro!” di chiusura e “Darò tutto, in modo che i tifosi siano fieri di me” c’è anche e soprattutto la delusione per aver visto sfumare una cessione richiesta – a chi non si sa: Cairo e Petrachi hanno smentito – e non ottenuta. E questo, ad una buona fetta del popolo granata, non è ancora andato giù.

La terza via del restauro, dunque, sarà quella dei tifosi. Anche qui, questione di fiducia. L’opera di ricucitura potrebbe partire già dalla sfida contro il Lecce. Dopo lo scambio di comunicati e la sanzione per dichiarazioni non autorizzate, tra Nkoulou e il Torino potrebbe infine appianarsi la strada verso il rientro dell’emergenza. La settimana sarà cruciale.

più nuovi più vecchi
Notificami
Vegeta
Utente
Vegeta

A mio parere sarebbe bene abbassare i toni di sta vicenda e trovare un accordo tra le parti lontano dai riflettori. Basta parole su un caso che va chiuso.

Casao92
Utente
Casao92

Sono d’accordo.che rientri in squadra.sarà l’allenatore a decidere chi gioca.

jerry
Utente
jerry

Non so chi ha letto il servizio su TN a Ciccio Graziani, direi per conto mio che ha pienamente ragione, “ a casa a lavorare senza stipendio “ e per me ha finito non lo voglio più vedere con la nostra maglia che vada al Siviglia o dove vuole, ormai… Leggi il resto »

tony polster
Utente
tony polster

Detto e stradetto che ha sbagliato,essendo il Toro il bene supremo sono piu’ propenso al…figliol prodigo.
Poi a fine anno si tireranno le somme.

sofferenza (il Guru a Cittadella)
Utente
sofferenza (il Guru a Cittadella)

Tutta questa crociata contro di lui non la capisco. In passato ci siamo dovuti sorbire le dichiarazioni folli e ostili dei vari, giusto per fare un esempio, Padelli (ricordato come un simpaticone) o Vives (tuttora un idolo) senza ovviamente pensare al Re assoluto della demenza come il Guru Tagliagole. Mah.