Torino, Nkoulou fuori nel derby ritorna titolare contro il Brescia

Dopo i disastri del derby, torna Nkoulou: senza di lui la difesa crolla

di Giulia Abbate - 7 Luglio 2020

Fuori contro la Juventus, con il Brescia Nkoulou riprende le redini della difesa granata: senza di lui al Toro manca un riferimento pesante

Contro il Brescia non si potranno e non si dovranno fare calcoli, i tre punti sono un obbligo e Longo lo sa bene: se con la Juventus ha deciso di variare parzialmente la formazione, questa volta gli esperimenti saranno banditi, soprattutto in difesa dove fortunatamente tornerà Nkoulou. Tenuto fuori nel derby contro la Juventus, il camerunense tornerà saldamente al centro della retroguardia granata, e per fortuna, verrebbe da dire. Con lui in panchina il Torino ha letteralmente perso la tramontana, e non è un caso né la prima volta: se manca il centrale che tanto ha stupito nella scorsa annata, o se non si rivela al top della condizione (vedi Cagliari e Lazio), la difesa balla e Sirigu si trova spesso, troppo spesso, a fare i conti non solo con gli avversari ma anche e soprattutto con gli errori dei suoi difensori. E proprio il derby ne è una dimostrazione lampante.

Senza il camerunense la difesa crolla

Fuori Nkoulou, dentro Lyanco: una decisione incomprensibile ai più ma che Longo ha motivato nel postpartita: “Questo format di partite è particolare si giocano partite ogni tre giorni, Nicolas era stanco, aveva bisogno di recuperare, per questo non ha giocato“. Quello che però il tecnico granata di certo non si aspettava nel momento in cui ha comunicato la formazione è il crollo totale della propria difesa.

Con il camerunense in panchina, la retroguardia granata non ha retto alla pressione dei bianconeri: si salvano parzialmente Izzo e Bremer ma al centro Lyanco non si dimostra per nulla all’altezza della situazione, saltato come un birillo dagli attaccanti bianconeri in occasione di entrambi i gol siglati nel primo tempo. Il turno di riposo dopo le sfide contro il Cagliari e la Lazio può dunque bastare. Adesso al Toro serve il proprio centrale e serve subito.

Toro, ritrovare Nkoulou per battere il Brescia

Le tre sconfitte consecutive, infatti, hanno ulteriormente risucchiato il Toro verso il basso e con una diretta concorrente alla salvezza qualunque sbavatura si paga con un prezzo che rischia di essere doppio rispetto alle altre sfide. Belotti e compagni contro il Brescia saranno chiamati a vincere, e questo è indiscutibile, ma per farlo servirà soprattutto una difesa in grado di aiutare davvero Sirigu a mantenere la propria porta inviolata. Ecco dunque che prestazioni come quella di Lyanco nel derby non saranno ammesse. E nemmeno errori come quello che proprio Nkoulou ha commesso contro il Cagliari.

Al Grande Torino, mercoledì sera, Nkoulou ritroverà il suo posto alla guida della retroguardia granata ma dovrà riprenderselo con una prestazione magistrale. Serviranno non solo i piedi buoni, quelli di certo non glieli leva nessuno, ma soprattutto testa sgombra e concentrazione massima. Insomma, servirà il camerunense dei tempi migliori. Quello in grado di dimostrare al Torino che è ancora un giocatore fondamentale e agli avversari che per passare serve l’impresa.

Nkoulou
Nicolas Nkoulou of Torino FC gestures during the Serie A football match between Torino FC and Udinese Calcio.

14 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
1 mese fa

Per coprire la difesa e creare trame in attacco serve una cosa sconosciuta nell’era cairo; il centrocampo

ardi06
ardi06
1 mese fa

Tanto lo vogliono sostituire con lo scarsone del 1992 del brescia. Direi bene

ilmondoelaradice
ilmondoelaradice
1 mese fa

Dunque, N’Koulou, il miglior difensore centrale del Toro, una spanna sopra Izzo e Bremer e 10 spanne sopra Lyanco, in estate, in seguito a un accordo precedente con la societá, dice all’allenatore che vuole cambiare squadra. Il Mazzarri cosa fa? Convoca immediatamente i giornalisti e dice che il giocatore vuole… Leggi il resto »