L’attaccante classe 2001 è l’unico in buon stato di forma. A Roma decisivo sia in positivo che… sul gol laziale

Il Toro farà ancora a meno del suo capitano e, soprattutto, punto di riferimento offensivo. L’infortunio di Belotti alla coscia sinistra, costringerà il capitano a guardare i compagni dalla tribuna per almeno 2-3 partite. Una stagione a dir poco sfortunata per il Gallo, già fuori tra settembre e ottobre per l’infortunio al tendine peroneo e tra dicembre e febbraio per quello al bicipite femorale. La sua assenza richiama all’attenzione Ivan Juric, il quale deve ricorrere ai ripari in vista del match in programma domenica alle ore 15 con lo Spezia. L’unico nome spendibile è quello di Pietro Pellegri, tra i suoi alti e bassi.

Pellegri: già in gol a Roma, sarà lui il titolare con lo Spezia

Dopo tante panchine e viaggi in infermeria, contro la Lazio è arrivato il suo primo gol in granata. Un’incornata decisa a premiare la palla splendida di Rodriguez, che ha illuso non poco chi ha a cuore il granata. Impossibile negare come ci sia il suo zampino anche nella rete biancoceleste. Con quella palla persa, qualche istante prima che Milinkovic-Savic pennellasse un perfetto traversone sul capoccione di Ciro Immobile, che di fatto ha condannato il Toro ad accontentarsi di un pari che sta molto stretto. Juric è pronto comunque ad affidargli una maglia da titolare. Ha fiducia e si si spera ce ne sarà anche da parte del pubblico. Per Pellegri sarà infatti non solo la prima da titolare in maglia granata, ma anche il battesimo dal fischio d’inizio nella cornice dell’Olimpico-Grande Torino.

Sanabria e Zaza non al meglio

Le alternative sono ai minimi, soprattutto per quanto riguarda lo stato di forma dei membri del reparto offensivo. Tonny Sanabria, sostituto di Belotti nelle gare autunnali e invernali dei granata, è reduce anch’esso da un infortunio. I problemi al polpaccio lo hanno costretto a restare fuori dai convocati nelle gare con Genoa, Salernitana e Milan. A Roma è ritornato in panchina, ma evidentemente non è ancora al meglio, visto che Juric non gli ha concesso neanche un minuto sul terreno dell’Olimpico. Per non parlare di Simone Zaza, assente nelle ultime tre uscite per problemi al ginocchio. L’attaccante ex Valencia è alle prese con l’allenamento differenziato e, di conseguenza, difficilmente sarà tra i presenti di dopodomani.

Pietro Pellegri
Pietro Pellegri
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 22-04-2022


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 mese fa

In bocca al luo
Se non altro lui entrerà in campo con motivazioni a mille

eugenio morosini
eugenio morosini
1 mese fa

Forza Pietro ! Il pubblico è chiamato a sostenerlo con fiducia e pazienza allo stesso stesso tempo. Infatti il processo di crescita individuale del ventunenne Pellegri é in divenire dopo che lo stesso si é interrotto bruscamente negli anni scorsi a causa di periodici infortuni. Finalmente pare che adesso il… Leggi il resto »

Cup
Cup
1 mese fa

Vai “Pelleg”, regalaci almeno il sogno di avere con te l’attaccante del futuro!

Torino, ecco le cifre (realmente) spese per i rinforzi di gennaio

Zaza e Izzo, panchinari ma “Paperoni”: via in estate