Le parole dell’ex ds granata Gianluca Petrachi sulla situazione Belotti e sul presidente Cairo

Chi non muore si rivede ed è proprio questo il caso. L’ex ds granata Gianluca Petrachi è infatti tornato a parlare del Torino e dei suoi capisaldi ai microfoni di Maracanà, la trasmissione di TMW Radio. “Sia Torino che Roma sono dei club forti dal punto di vista emotivo. In granata è stato un percorso fatto di sacrifici e fatica con il che all’inizio navigava in cattive acque. Non è stato semplice seguire le mie idee e prendermi il mio spazio. Si fa fatica a lavorare con Cairo, perché determina nelle sue aziende. Ho imparato tanto, mi è servito per crescere. Nelle mie gestioni il Torino è arrivato in EL, rispettando sempre il Fair Play Finanziario. Siamo arrivati a certi risultati con idee e competenza. Ci siamo presi delle soddisfazioni. Poi è finito un percorso e ho deciso di andare via, e si è creata frizione col presidente, che non comprendeva la mia voglia di cambiare aria“, queste le sue parole sul rapporto con Cairo.

L’ex ds granata: “Bremer è stato riconoscente”

Ha poi parlato dei fiori all’occhiello del suo ex club: “Bremer è stato riconoscente rinnovando con il Torino, ha dei grandi valori. Se vuole fare il salto, spero che il Torino glielo permetta perché se lo merita. Con Belotti c’era già qualche crepa prima che me ne andassi. Anche lui è comunque un ragazzo di grandi valori. Non so poi come si è evoluta la situazione“. Parole che lasicnao poco spazio ai dubbi da parte di chi quei giocatori li ha indiivduati e portari sotto la Mole.

Gianluca Petrachi
Gianluca Petrachi
TAG:
Belotti

ultimo aggiornamento: 16-06-2022


59 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
LeovegildoJunior
LeovegildoJunior
5 mesi fa

ora, io non ho Gnente contro Gnonto :D, ma una riflessione vogliamo farla? Ha esordito nella nazionale più scarsa di sempre per la quale Mancini tra un po’ andrà a raschiare il fondo anche del campionato interregionale, sempre che ci sia ancora; è alto un metro e un barattolo, l’abbiamo… Leggi il resto »

madde71
madde71
5 mesi fa

gnonto gnente

suoladicane
suoladicane
5 mesi fa

crepe?
quando metti una clausola da 100mio o lo vendi, oppure gli costruisci attorno una squadra non dico vincente ma competitiva………..sappiamo come è andata…………quando il gallo il 1^ luglio non sarà più sotto clausole che ne limitano la comunicazione dirà la sua verità………

maximedv
maximedv
5 mesi fa

Mai piaciuto; però al Torino, risultati alla mano, ha fatto meglio di tutti gli altri che sono passati con Cairo ( non che ci volesse molto ), però, come dicono altri, il fatto che a Roma l’abbiano cacciato via praticamente da subito, accettando anche una causa legale, e che nessuno… Leggi il resto »

Troposfera Granata
Troposfera Granata
5 mesi fa
Reply to  maximedv

esatto

madde71
madde71
5 mesi fa
Reply to  maximedv

gli date meriti che non ha,darmian glick zappa e belotti,farina del sacco gea/ventura,come peres. anche lui,il ns farispenti della gea,o come si chiama ora. il vate e moggi a torino si vedevano eccome,mai stato un peccato per me. non ha squadra ed i motivi son tanti,magari non solo sportivi. con… Leggi il resto »

Torino, toto-capitano: è Lukic il favorito per la prossima stagione

Sanabria o Pellegri? Il ballottaggio parte in ritiro: Juric deve scegliere il dopo-Belotti