La differenza nella media punti è abissale: con Praet in campo, il Torino viaggia a 1,81 punti di media. Ma il futuro…

Da quando Dennis Praet è tornato in campo dopo l’infortunio, il Torino ha messo in fila tre vittorie, un pari e una sola sconfitta, quella contro il Napoli. Un bottino di dieci punti in quattro partite che non basta ma contribuisce a spiegare l’importanza che il belga, durante la stagione, ha rivestito nella squadra di Juric. Perché, certo, deve migliorare nel legare il gioco – come più volte gli ha fatto notare il suo allenatore – ma la sua qualità alla fine fa la differenza. E, di nuovo, a parlare sono i numeri.

Con o senza Praet: che differenza nella media punti

Li mettiamo in fila qui, consapevoli che non dicono tutto ma qualcosa dimostrano. Il Torino ha giocato quindici partite senza Praet, in campionato. Di queste ne ha vinta una sola, quella in trasferta contro la Salernitana. Sette, invece, sono state le sconfitte Totale? Dieci punti, ovvero 0,66 in media a partita.

Quando Praet è invece stato in campo, da titolare o da subentrato, il ruolino di marcia dei granata è stato ben diverso. In quelle ventidue partite, infatti, il Torino ha fatto quaranta punti, e cioè 1,81 a partita, in media. Dodici sono state le vittorie, di cui nove arrivate nelle sedici sfide in cui il belga è partito dal primo minuto. E in quelle sedici, il Toro ha perso appena quattro volte, tra cui l’ultima contro il Napoli.

Ma il futuro nel Torino è ancora in forse

Alla luce di tutto questo, il club difficilmente potrebbe fare a meno a cuor leggero del suo numero 22. Ma il futuro è intricato. Il riscatto a 15 milioni fissato con il Leicester in estate non è più in discussione. Il Torino sta provando a percorrere un’altra strada, cioè il rinnovo del prestito con obbligo di riscatto a cifre più favorevoli. Non è facile perché gli inglesi vorrebbero invece monetizzare subito. Se ne sta parlando e serve una soluzione, al più presto: perché uno così non si sostituisce facilmente. Lo dicono (anche) i numeri.

Praet e Cairo
Praet e Cairo
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 16-05-2022


34 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
eugenio morosini
eugenio morosini
1 mese fa

Praet è un calciatore di assoluto valore tecnico che Juric ritiene assolutamente imprescindibile per la prossima stagione. Radio Mercato annuncia che la Società granata è intenzionata a proporre il rinnovo del prestito al Leicester per la prossima stagione ritenendo esorbitante la cifra pattuita lo scorso anno di quindici milioni per… Leggi il resto »

suoladicane
suoladicane
1 mese fa

barboneggiare qua e la in giro per l’europa ha trasformato la società granata da leggenda a macchietta caricaturale, quanta tristezza………ma non puoi fare altro e dedicarti ai tuoi stupidi ed inutili giornaletti?

odix77
odix77
1 mese fa
Reply to  suoladicane

si si è una macchietta solo da cairo in poi…. con gli altri prima eravamo leggenda, intendo nel decennio prima….

Emil
Emil
1 mese fa
Reply to  odix77

Lo so, purtroppo è così, ma 17 anni sono davvero troppi da qualsiasi punto di vista uno li può vedere.

odix77
odix77
1 mese fa
Reply to  Emil

concordo al 100% , ma non continuiamo con la stro.nzata che prima eravamo meglio o che è solo da cairo sto scem.pio.

Davide Junior1968
Davide Junior1968
1 mese fa

Addii sicuri di Bremer, Brekalo, Pobega, tuttora in forse Belotti, Singo, Pellegri e ancoa peggio la permanenza di Zaza, Verdi. La meravigliosa concezione di “progetto” del presiniente

Verona-Torino, le statistiche danno ragione a Juric: la vittoria è meritata

Torino, Juric aggiusta la rotta in trasferta: nessun k.o. nelle ultime 5