Ora Praet ha ancora metà stagione per convincere la dirigenza granata a riscattarlo in estate: da Bergamo deve arrivare la svolta

Sono 15 i milioni che i granata dovrebbero dare al Leicester ad agosto per continuare assicurarsi ancora in futuro le prestazioni di Dennis Praet. Il centrocampista belga, però, fino ad oggi non ha convinto a sufficienza: 1 gol e 1 assist in 13 apparizioni sono numeri troppo bassi per convincere il club piemontese a sborsare quella cifra. Praet è un giocatore di grande qualità che in passato ha già mostrato le sue doti, specialmente nel suo periodo alla Sampdoria (più deludente invece la sua avventura in Inghilterra), tuttavia in questo campionato il numero 22 granate sta faticando non poco, colpa anche dell’infortunio rimediato a inizio stagione. Nonostante i numeri, però, Juric non lo ha mai messo da parte, e questo perché al di là delle statistiche il 27enne belga ha comunque aiutato i granata a migliorare il giro palla in questa stagione.

Contro l’Atalanta potrebbe avere l’occasione di rilanciarsi

La difficile sfida che giovedì 6 gennaio vedrà i granata occupati a Bergamo potrebbe rappresentare per Praet l’occasione di dare una svolta alla stagione in corso e riuscire così a convincere il club torinese a riscattarlo durante il mercato estivo. In ballottaggio con Pjaca per il posto di titolare sulla trequarti insieme a Brekalo, Praet ha molte probabilità di scendere in campo fin dal primo minuto. La sfida contro i bergamaschi (una delle sole due squadre ad aver battuto i granata a Torino durante il girone di andata) rappresenterà quindi per il 22 del Leicester in prestito al Torino il momento della verità. Ora al centrocampista servono, oltre che la qualità nel giro palla, gol e assist per poter dimostrare che vale i 15 milioni del diritto di riscatto.

Praet, Brekalo o tutti e due?

Quando si parla del possibile riscatto di Praet non si può non considerare la situazione di Brekalo, arrivato come il belga in prestito con diritto di riscatto. Il trequartista croato è arrivato dal Wolfsburg quest’estate in prestito con diritto di riscatto fissato a 12 milioni di euro. Fino ad ora il croato si è reso protagonista di una buona stagione infatti in 13 presenze ha messo a segno 3 gol (tutti e tre gol pesantissimi). Il numero 14 dei granata ha quindi, almeno per il momento decisamente più possibilità di essere riscattato rispetto al suo compagno belga, infatti il croato ha un costo più basso ed è stato maggiormente protagonista durante questa stagione. Difficilmente i granata riusciranno a riscattare entrambi in estate infatti sarà difficile che il club piemontese possa spendere 27 milioni di euro. Inoltre in estate il club granata potrebbe tentare di lanciarsi nel difficile tentativo di acquistare a titolo definitivo Pobega (operazione che richiederebbe un notevole sforzo economico da parte della società piemontese).

Dennis Praet of Torino FC is challenged by Antonio Candreva of US Sampdoria during the Serie A football match between Torino FC and UC Sampdoria.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 04-01-2022


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
T9
T9
7 mesi fa

Caretto il ragazzo. Avendo il contratto in scadenza al 30.06.2024 speriamo ce lo prestino un altro anno, anche a 3 milioni anziché 1.

thethaiman
thethaiman
7 mesi fa

OT
Sabatini alla Salernitana, ma non voleva andare in una squadra dal passato storico come il Toro?

suoladicane
suoladicane
7 mesi fa
Reply to  thethaiman

doveva farsi un po’ di pubblicità

Jones
Jones
7 mesi fa

riscatto troppo alto e ingaggio pure, tanti infortuni e non più giovanissimo 28 a maggio,se buttasse male rischi di ritrovarti un’altro ingombro come gli “ZazaVerdi”direi di lasciare stare,con quei soldi si può fare bene in un paio di ruoli,prendiamo gente giovane e affamata

Toro, oggi nuovo giro di tamponi

Torino, torna Verdi: è negativo al Covid