Dopo il pareggio 2 a 2 contro il Benevento, Simone Zaza ha rivelato di aver conosciuto Davide Nicola a Valencia

Un interessante retroscena è stato rivelato da Zaza dopo la partita tra Benevento e Torino. Il numero 11 granata, tra i protagonisti del match contro la squadra di Inzaghi grazie a una doppietta, dopo la partita ha dichiarato: “Sicuramente dispiace per mister Giampaolo. Quanto a Nicola, è ancora troppo presto per dare qualunque tipo di giudizio ma è un allenatore che stimo. Ci ha caricato tantissimo, l’ho conosciuto qualche anno fa ai tempi del Valencia e mi ha fatto da subito un’ottima impressione. Siamo a sua disposizione”.

Quella visita a Valencia di Nicola per studiare Marcelino

Infatti, nell’aprile del 2018, Davide Nicola si era recato al centro sportivo del Valencia per conoscere Marcelino e studiare da vicino il suo metodo di lavoro. In quel periodo il Valencia si trovava al 4° posto in classifica, a un punto dal Real Madrid. Tra i protagonisti dell’exploit della squadra spagnola c’era proprio Simone Zaza. Adesso i due si sono ritrovati al Toro. Nicola, nella partita contro il Benevento, lo ha subito schierato titolare al fianco di Belotti e il numero 11 granata lo ha ripagato segnando la doppietta che ha regalato un punto molto importante al Toro.

Simone Zaza
Simone Zaza
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 24-01-2021


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
bertin
bertin (@bertin)
10 mesi fa

Il punto principale è che Zaza non se ne vuole andare, sta bene a Torino. Quindi o gli si fa una offerta importante oppure non si schioda. Forse il Bologna lo potrebbe attirare, la stesso Bologna che punta anche a Sanabria. Alla fine per me Zaza resta, arriva un terzo… Leggi il resto »

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE) (@vanni)
10 mesi fa

Bene. Dopo questo servizio, chi vuole il fenomeno, scuce almeno 50 milioni. Speriamo non giochi più. Se non 50 almeno 20 li puoi prendere.

Forza Toro
Forza Toro (@forza-toro)
10 mesi fa

@Reda: sinergia fa cagare. Sintonia, affinità, feeling. Suvvia

Nicola, prove (anche) di 4-4-2: il Toro lavora su più moduli

Belotti, da bomber ad assist man: è il migliore tra i granata