Riecco Edera: doppietta con l'Italia per rilanciarsi con il Torino - Toro.it

Riecco Edera: doppietta con l’Italia per rilanciarsi con il Torino

di Andrea Piva - 10 Novembre 2017

L’attaccante granata segna i due gol azzurri nel 2-2 contro la Germania. Titolare e in campo per novanta minuti anche Andrea Zaccagno

Per Simone Edera, quella di ieri, è stata una giornata da ricordare: l’attaccante del Torino in Italia-Germania Under 20 ha messo a segno una doppietta, che ha permesso agli azzurri di terminare l’incontro sul 2-2, risultando così il migliore in campo. Il primo gol, al 4′, è stato semplicemente fantastico: coast to coast dall’area di rigore italiana fino ai pressi di quella tedesca dove è stato atterrato con un fallo, punizione battuta magistralmente e pallone in fondo alla rete. Poi, dopo le due reti della Germania, con una precisa conclusione dal limite ha battuto per la seconda volta il portiere avversario. L’ottima prestazione, effettuata giocando come attaccante esterno di sinistra nel 4-3-3, può rilanciare l’ex Primavera anche agli occhi di Sinisa Mihajlovic, che nelle ultime giornate lo ha un po’ ignorato.

“È stato bravo perché si è sacrificato per la squadra soprattutto nella fase difensiva, solitamente una sua lacuna – ha commentato a fine partita il ct azzurra Federico Guidi commentato proprio la prestazione di Edera – e dall’azione di squadra ha ricevuto la possibilità di concretizzare magnificamente le due opportunità che si sono create”. Protagonista del 2-2 tra Italia e Germania anche il portiere di proprietà del Torino, ora in prestito alla Pistoiese Andrea Zaccagno: l’estremo difensore, così come Edera, ha giocato titolare ed è rimasto in campo per tutta la durata del match.

GERMANIA-ITALIA 2-2

MARCATORI: pt 4′ Edera (I), 28′ Friede (G), 40′ Hack (G), st 18′ Edera (I).

GERMANIA (4-2-3-1): Schubert (46′ Frommann); Passlack, Ananou, Chabot, Mittelstädt (73′ Lucoqui); Burnic (19′ Friede), Serdar (46′ Ndenge); Barkok, Saglam (83′ Richter), Hack (73′ Raum); Eggestein (73′ Daferner). A disp.: Neumann, Tigges, Nicolas (GK).
All.: Kramer.

ITALIA (4-3-3): Zaccagno; Ghiglione, Varnier, Marchizza, Beruatto; Cassata (79′ D’Urso), Pessina, Castrovilli; Dalmonte (90+1′ Coppolaro), Rossi (65′ Lo Faso), Edera. A disp.: Alastra (GK), Sernicola, Baroni, Bordin, Vitale, Del Sole. All.: Guidi.

10 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
spliff
spliff
2 anni fa

Ottimo! Bravo! Continua a studiare Da Iago e a osservare i suoi movimenti in copertura.. Puó soltanto crescere.. penso che qualche minuto avrebbe giocato se non avessimo vaneggiato come capre per 3/4 partire.. comunque bene così!!

io
io
2 anni fa

Edera deve avere lo spazio che merita , gradualmente ,ma deve averlo !!

rotor
rotor
2 anni fa

E il genio in panchina non lo fa giocare.

FanfaronDeMandrogne (bracciamozze, petracchio, mercenari da strapazzo)
Mandrognosenzaportafoglio
2 anni fa
Reply to  rotor

Eh si…quest’estate, durante il raduno, lo ha voluto tenere perché lo aveva “piacevolmente stupito”, mentre invece adesso lo fa marcire in panchina.

Che “uomo allenatore”…!!!