Sampdoria-Torino, aria di derby per gli ex Genoa ora in granata

Izzo, Rincon, Laxalt e non solo: la carica degli ex Genoa per battere la Samp

di Veronica Guariso - 20 Settembre 2019

Aria di derby per Sampdoria-Torino: in granata ci sono numerosi ex Genoa che vivranno questa sfida dal sapore speciale con una motivazione in più

La partita di domenica tra Sampdoria e Torino non per tutti i calciatori granata sarà una comune sfida di Serie A. Sono infatti coloro che hanno militato nell’altra squadra del capoluogo ligure, il Genoa, e che quindi affronteranno gli avversari con una motivazione in più. D’altronde i derby sono cosiderati come partite a sè, per le emozioni e la spinta che i giocatori vivono grazie alla rivalità. Dopo la figura barbina rimediata con il Lecce, avere quella cattiveria agonistica tipica delle stracittadine in più non farebbe male.

Una punta di Genoa in ogni reparto del Torino

Ogni settore del Torino possiede un giocatore dal passato rossoblu, persino la porta, con Ujkani che ha presenziato tra le fila del club più antico d’Italia nella stagione 2015-2016. Non era solo però: con lui c’erano infatti anche Laxalt, rimasto fino al 2018 assieme ad Izzo, Rincon, che ha lasciato il Genoa nel 2017, ed Ansaldi, in rossoblu solo per quella stagione. Per tutti loro questa sfida avrà un sapore diverso, perchè il passato tornerà a far loro visita, caricandoli. Anche Iago Falque è passato per il capoluogo ligure, ma nella stagione 2014-2015, dove ha potuto conoscere due di coloro che lo avrebbero poi spalleggiato anche in granata: el General e Izzo.

Toro, gli ex genoani come arma in più contro la Samp

La Samp dovrà perciò guardarsi le spalle, anche se sarà particolarmente motivata a lasciare il segno per portare a casa i primi punti stagionali. Dal canto suo, il Torino vuole riscattarsi per lo scivolone contro il Lecce, che poteva assicurargli il primato assieme all’Iter, ma che invece lo ha segregato in sesta posizione. Il gruppo un tempo genoano potrebbe rivelarsi come la vera chiave per un responso positivo, ma molto dipenderà dalle scelte di Mazzarri. Sicuramente già a partire dalla formazione non si replicherà quanto visto lunedì al Grande Torino. L’unico nostalgico della situazione potrebbe essere De Silvestri, l’ex di turno assieme a Mazzarri.

più nuovi più vecchi
Notificami
Benvenuti
Utente
Benvenuti

DISTRUGGIAMOLI