Era dal 2000 che un calciatore del Torino non riusciva a segnare due gol alla Juve nella stessa partita: Sanabria infrange il tabù

Bruno Peres nel 2014, con la sua cavalcata da un’area di rigore all’altra, aveva interrotta un’astinenza da gol nei derby che durava da 13 anni, Antonio Sanabria, ieri, ha invece sfatato un altro tabù: era da addirittura 21 anni che un calciatore del Torino non riusciva a realizzare una doppietta alla Juventus. L’ultimo era stato Marco Ferrante nel 2000, con due reti che non bastarono però a evitare la sconfitta: quel derby finì 3-2 per i bianconeri, che approfittano di due autogol (uno di Brambilla, l’altro di Lentini) per portare a casa i tre punti. La doppietta dell’attaccante paraguaiano, invece, non sarà stata pesante come quella di Rizzitelli nel ’95 in occasione dell’ultima vittoria in un derby in trasferta ma ha permesso al Torino di agguantare il pareggio e guadagnare un punto in classifica sul Cagliari.

Torino: le doppiette nei derby

Andando indietro negli anni di doppiette di calciatori granata se ne trovano diverse, da Loik a Pulici i marcatori illustri non mancano, ma di giocatori stranieri capaci di infilare per due volte (almeno) un portiere della Juventus nella stessa partita ce ne sono stati soltanto altri tre. Prima di Sanabria c’erano riusciti solamente il brasiliano Walter Casagrande nel ’92, il franco-argentino Nestor Combin nel ’67 (in quella partita vinta 4-0, la prima dopo la morte di Meroni, di gol ne fece addirittura tre ed è stato anche l’ultimo granata a segnare una tripletta in un derby), lo svedese Hasse Jeppson nel 1957.

Torino: Sanabria è un acquisto azzeccato

A proposito di Sanabria, i due gol di ieri lo fanno salire a quota quattro reti in classifica marcatori: non male considerando che al Torino ha finora giocato appena cinque partite. Il centravanti paraguaiano si sta rivelando sempre più un acquisto indovinato: segna con grande facilità ma fa anche segnare (lo sa bene Simone Zaza che contro il Sassuolo ha potuto sfruttare un ottimo assist proprio del numero 19) e sembra inoltre avere una buona intesa con Andrea Belotti. I due in campo si cercano con insistenza e, nonostante alcune meccanismi siano ancora da oliare, sembrano avere tutte le carte in regola per poter coesistere e convivere in attacco. Peccato che il Gallo, dopo il Covid, non abbia ancora ritrovato la migliore condizione fisica.

Il primo gol di Antonio Sanabria in Torino-Juventus 2-2, serie A 2020/2021
Il primo gol di Antonio Sanabria in Torino-Juventus 2-2, serie A 2020/2021
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 04-04-2021


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
sparpacello
sparpacello
7 mesi fa

ieri 3 palloni toccati;2 gol e 1 quasi gol.quello che deve fare un centravanti..chapeau

paolo 67 (tabela)
paolo 67 (tabela)
7 mesi fa

Lo scorso anno ci ha salvato il Gallo, dopo il look down ha segnato con regolarità, quest’anno lo farà Sanabria. Il Gallo probabilmente se ne andrà, pretende, giustamente giocare in una squadra ambiziosa la cairesefc del giornalaio Basta.do nn lo sarà nemmeno il prossimo anno.
CAIRO GAME OVER VATTENE, LIBERACI.

Fair play Bentancur: fa togliere il giallo a Mandragora

Verdi come De Paul: il piano di Nicola per trasformarlo in mezzala