Come a Napoli l’attaccante parte dalla panchina, entra e segna quasi subito: è il secondo gol in tre partite

Prosegue il grande momento di Antonio Sanabria. Il paraguaiano, dopo essere partito dalla panchina e aver segnato il gol del pareggio al Maradona di Napoli, si è ripetuto contro il Monza. Ivan Juric gli ha preferito ancora una volta David Okereke, per poi inserirlo nel corso della ripresa. Al numero 9 sono bastati pochi minuti per rimettere la palla in rete, questa volta su un calcio di rigore che è valso tre punti pesantissimi. Grazie alla vittoria contro i brianzoli i granata sono infatti balzati al 9° posto, a -1 dal Napoli ottavo e a 6 distanze dalla qualificazione diretta alla Conference League. Superati dunque gli uomini di Palladino, diretti concorrenti nella corsa alle coppe.

“Ho passato un momento difficile”

L’attaccante ha ripercorso gli ultimi mesi al termine della gara contro il Monza, reduce da buone partite ma con pochi gol: “Ci sono state volte in cui facevo fatica a segnare facendo delle prestazioni importanti ma ora sono contento per quello che sto facendo. Penso che Juric sia fondamentale, sia per me che per la squadra. Mi ha trasmesso tutta la sua fiducia e devo ringraziarlo”. Parole di stima per il tecnico croato, che ha scelto di concedergli del dovuto riposo in cerca di una reazione. E Sanabria ha risposto presente, sfruttando al meglio le occasioni che Juric gli ha concesso. Con il gol rifilato al Monza diventano due le reti dell’attaccante nelle ultime tre partite: ora l’allenatore avrà il dubbio se rigettarlo nella mischia a gara in corso o se farlo partire da titolare al posto di un buon Okereke.

Sanabria, un finale ai ritmi del 2023

Anche nella scorsa stagione Sanabria aveva faticato nella prima metà del campionato. Solo 3 gol nelle prime 19 giornate, per poi superare il record personale di reti dalla 20ª alla 38ª giornata. Quest’anno, anche se meno produttivo, il rendimento sembra simile. Il numero 9 ha segnato lo stesso numero di gol nel girone di andata rispetto al 2022/2023, e cercherà di eguagliare o superare i 4 gol messi a segno nelle ultime 8 giornate della scorsa stagione. L’obbiettivo è aiutare la squadra a raggiungere la tanto ambita qualificazione alle coppe. Con questo Sanabria il Toro può crederci.

Antonio Sanabria of Torino FC kicks the ball during the Serie A football match between Torino FC and SS Lazio.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 31-03-2024


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mik69
20 giorni fa

Quest’ anno ha fatto male, non so se per il ruolo o altro, ma.. 5 gol ca cati , l utlimo su un rigore tirato male, gol madornali mangiati. Detto ciò, la mano sulla bocca a zittire è da ridicolo, quindi, per me, può anche lui bellamente andarsene aff

Andreas
20 giorni fa

adesso che sembra stia bene fisicamente, lo metterei titolare (perchè non c’è nessun altro). Okereke lo preferirei subentrante a 30 min. dalla fine quando la partita non si sblocca in avanti e dobbiamo segnare, ma come punta in più, senza togliere Sanabria.

maximedv
maximedv
21 giorni fa

Con tutto il bene che gli voglio ieri ha segnato un rigore, peraltro calciato non benissimo, ma per il resto non ha fatto molto. Col Napoli almeno il goal era molto più difficile e bello

Pasqua a ridosso dell’Europa: i ko di Fiorentina e Napoli favoriscono il Torino

Juric chiama, Ricci risponde: dal Monza le basi per un gran finale