Singo ha impressionato anche le big della Serie A che lo seguono da vicino: il terzino dovrà essere bravo a mantenere la concentrazione

Nel buio totale di questo campionato, trovare qualcosa da salvare per il Torino diventa davvero arduo: l’unica (o una delle pochissime) luci che spiccano è però quella di Wilfred Singo. Il terzino granata si è preso di prepotenza una maglia da titolare affidatagli quasi per scommessa da Longo, sul finire della passata stagione, e non l’ha più abbandonata. Passando da novità a certezza. Il salto dalla Primavera al calcio dei grandi non sembra averlo per nulla intimorito tanto che dal confronto con lui sono riemersi malconci anche i grandi nomi del campionato. Basta pensare a Ronaldo che sarà anche uscito dal campo con i tre punti in tasca nel derby di andata, ma nell’uno contro uno con Singo non è di certo riuscito a spuntarla. Ridotto quasi ad un giocatore “normale”. E allora non c’è da stupirsi se le sirene del mercato cominciassero seriamente a farsi sentire.

Singo, gli occhi delle big di Serie A sul terzino

E la chiave sta tutta in quel “seriamente” perchè di fatto qualche interesse i granata lo hanno già registrato. L’esplosione dell’ivoriano, le capacità tecniche ma soprattutto la mentalità e l’atteggiamento da veterano dimostrato in questi mesi hanno di fatto attirato su di lui i riflettori di tutta la Serie A. A partire proprio dalle big del nostro calcio che lo stanno monitorando, seguendolo passo passo, facendosi venire probabilmente qualche mezza idea in merito ad un possibile colpo di mercato per il futuro.

Nella sessione di gennaio poco o nulla di concreto si è mosso. E per i granata, soprattutto nelle condizione drammatiche in cui versa la squadra, ipotizzare un epilogo differente sarebbe stata semplicemente pura follia. Tuttavia, è indubbio che il rendimento del ragazzo lo rende più che appetibile, magari in vista della prossima finestra estiva di calciomercato, per la magguior parte delle formazioni. Ma discorsi ipotetici a parte, adesso starà proprio a Singo non commettere errori.

Vietato distrarsi

Farsi prendere troppo dall’entusiasmo, magari montandosi la testa o adagiandosi sugli allori, come si dice, sarebbe infatti il più grosso passo falso in cui poter incappare. E l’esempio di Meité, osannato all’inizio della sua esperienza al Toro e poi sparito dai radar per ricomparire solo a sprazzi in pochissime occasioni, ne è l’esempio lampante. Una strada che Singo dovrà essere bravo ad evitare, girando alla larga da adulazioni e facili complimenti per rimanere concentrato solo ed esclusivamente sul campo.

E sul Toro. I granata hanno quanto mai bisogno di uomini determinati e in grado di cambiare una marcia fin qui bassa e deludente. Servono grinta, determinazione e convinzione nei propri mezzi per riuscire a centrare un obbiettivo salvezza mai stato, negli ultimi anni, così difficile da raggiungere. Qualità che il numero 17 granata ha dimostrato di possedere e di saper mettere al servizio della squadra. Questa è l’unica strada che Singo dovrà percorrere: quella della continuità, della riconferma costante. Il futuro, per ora, può attendere.

Wilfried Singo
Wilfried Singo
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 05-02-2021


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Charlie66
Charlie66 (@charlie66)
9 mesi fa

fino all’altro giorno pessima gestione societaria per non aver venduto chi voleva andare, e bene fanno a giocare contro (!!!) adesso rispunta il “non vogliamo tarpare le ali”… va beh “la donna è mobile qual piuma la vento”

Denis-Joe
Denis-Joe (@elmolewis)
9 mesi fa

Oggi è il panic-day. Due articoli di Giulia sull’attenzione delle altre squadre per Singo e per il Gallo. Cui prodest? Nella nostra situazione c’è già abbastanza di che preoccuparsi per la probabile retrocessione, poi alla fine di questo pessimo campionato tireremo la riga e conteremo chi rimane e chi parte.… Leggi il resto »

Charlie66
Charlie66 (@charlie66)
9 mesi fa
Reply to  Denis-Joe

sai com’è 2 pareggi e l’entusiasmo è salito a mille, meglio tornare con i piedi per terra 😉

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo) (@foreverg)
9 mesi fa

Qualcuno ha già fatto notare che commette degli errori. Altri che non è più cosi devastante perchè gli avversari conoscendolo gli hanno presole misure palle! semplicemente ha 20 anni e 0 esperienza. E questa non arriva come un dono dal cielo. la so fa nel tempo purtroppo commettendo anche degli… Leggi il resto »

Belotti, fermarsi non è un’opzione: dai tuoi gol passano salvezza e rinnovo

Atalanta-Torino, i numeri: i granata vincono solo in trasferta