Sirigu torna in Nazionale dopo oltre due anni dall’ultima partita da titolare: la concorrenza è alta ma in palio c’è la riconferma al Torino

Sono passati quasi due anni dall’ultima presenza da titolare di Sirigu con la maglia Azzurra. Era il 22 giugno 2016, l’Italia stava disputando il girone di qualificazione agli Europei di Francia del 2016 e a obiettivo centrato Sirigu giocò i suoi ultimi 90 minuti con la Nazionale nella sfida persa dall’Italia per 1-0 contro l’Irlanda. Poi, due anni tra l’estero e il ritorno in Serie A nei quali le convocazioni azzurre sono diventate un lontano miraggio. Fino ad oggi. La rivoluzione sulla panchina azzurra con l’arrivo di Mancini e il concomitante addio di Buffon al calcio sono finalmente tonati a spalancare le porte della Nazionale anche al portierone granata. Un risultato che Sirigu si è guadagnato e meritato sul campo a suon di prestazioni di alto livello che non hanno convinto non solo Mazzarri ma anche Mancini.

Sirigu, il portiere granata in lista per sostituire Buffon

Come ovvio che sia, la concorrenza in Nazionale, però, non è da poco e oltre a Sirigu saranno anche Donnarumma e Perin a contendersi il posto lasciato vacante da Buffon. Una lotta non semplice, quella dell’estremo difensore granata, che si troverà di fronte i due portieri che spesso stati considerati proprio gli eredi dell’ormai ex capitano Azzurro. Una strada che sarà probabilmente in salita ma non impossibile da affrontare: Sirigu non è di certo inferiore agli altri due protagonisti e Mancini avrà due amichevoli a disposizione per valutare le opzioni future. Due partite nelle quali, se chiamato in causa, il numero 39 granata dovrà giocarsi il tutto per tutto. Trovare una conferma in Nazionale, guadagnarsi la fiducia di Mancini potrebbe accelerare anche le decisioni su sul futuro.

Sirigu, non solo il Toro su di lui: il suo futuro è un rebus

Una stagione impeccabile o quasi e il ritorno in Nazionale non possono che aumentare l’interesse di chi vorrebbe Sirigu a difesa della propria porta. Il contratto del portiere granata con il Torino è in scadenza nel 2019 e non c’è solo l’interesse dei granata in un eventuale rinnovo nel futuro del portiere. Le voci che lo vorrebbero come sostituto di Reina al Napoli sono solo la conferma del lavoro fatto da Sirigu e di quanto il portiere granata possa rappresentare, per molti, un arma in più da avere in squadra. Dal canto suo, il Presidente Cairo ha più volte escluso la partenza del portiere ma il futuro resta ancora un punto interrogativo che, tuttavia, potrebbe trovare una risposta concreta, e soprattutto definitiva, proprio nella sua partecipazione alle due amichevoli con la Nazionale.


13 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
remy
remy
3 anni fa

Sarà molto dura per Salvatore, Perin potrebbe diventare gobbo e donnarumma ha molti santi in paradiso . Cito: Sirigu torna in Nazionale dopo oltre due anni dall’ultima partita da titolare: la concorrenza è alta ma in palio c’è la riconferma al Torino. Ma cosa scrivete? Ma pensate che al Toro… Leggi il resto »

maximedv
maximedv
3 anni fa

Vice di Reina al Napoli? Ma se Reina ha firmato per il Milan da un bel po’…

toro 1968
toro 1968
3 anni fa

io capisco che qualcosa si deve scrivere…ma stà storia del napoli interessato a Sirigu non ha nessun riscontro..per cui se ne potrebbe fare a meno di scriverlo…

Baselli chiude in bellezza: gol vittoria e Nazionale per blindare il futuro in granata

Genoa-Torino 1-2, i top & flop: Falque chiude a 12, Baselli-gol