Sirigu, titolare contro la Lazio: l'occasione per il riscatto

Sirigu, ora para anche le critiche: con la Lazio l’occasione per il riscatto

di Giulia Abbate - 31 Ottobre 2020

Con la Lazio Sirigu torna titolare dopo il turno di risposo in Coppa Italia: l’occasione perfetta per riscattarsi dopo gli errori contro Cagliari e Sassuolo

La sfida del Grande Torino contro la Lazio sarà non solo l’occasione per i granata di andare alla caccia della prima vittoria in campionato, ma anche la chance perfetta per Salvatore Sirigu. Il turnover messo in campo da Giampaolo per la sfida di Coppa Italia contro il Lecce, infatti, ha certamente permesso a molti di giocarsi le proprie carte ma ha anche concesso alle cosiddette prime linee un turno di riposo utile a ricaricare le batterie fisiche e mentali. E proprio il portierone granata è quello che senza dubbio può averne beneficiato maggiormente. Le difficoltà mostrate nelle sfide contro Sassuolo e Cagliari, d’altronde, rischiavano di diventare un peso eccessivo e di condizionarne anche le future prestazioni: eventualità che il giocatore e soprattutto il Toro non possono permettersi di correre.

Contro la Lazio l’occasione per il riscatto

E allora ecco che dal match contro i biancocelesti ci si aspetta un ritorno in grande spolvero. Il Sirigu visto contro il Cagliari, con l’errore tanto decisivo quanto insolito in occasione del gol vittoria per i sardi, e contro il Sassuolo aveva senza dubbio fatto scattare il campanello d’allarme in casa Toro. E non potrebbe essere diversamente: in un momento oggettivamente difficile, perdere anche solo momentaneamente uno degli uomini di punta della formazione può essere un colpo difficile da incassare, tanto da rendere perfettamente ovvie le motivazioni dell’esclusione in Coppa Italia.

Che, come avevamo già raccontato, di certo non sono da ricercare in una bocciatura anche solo parziale o in qualche forma di “punizione”. Idee che sarebbero semplicemente assurde per non dire ridicole. Il turno di stop imposto all’estremo difensore non può che essere motivato dalla necessità di dargli il tempo di riposare fisicamente ma soprattutto mentalmente. Ritrovando quella serenità che gli ha permesso di diventare uno dei migliori portieri del panorama italiano. E che domani potrà permettergli di riscattare le ultime due uscite riprendendosi a mani basse il suo posto tra i pali granata. Dimostrando che il vero Sirigu si era solo momentaneamente assopito ma che è tutto fuorché scomparso. E se al novantesimo il risultato sorriderà al Toro, c’è da scommetterlo, molto dipenderà anche dal suo ritorno.

Salvatore Sirigu of Torino FC gestures during the Serie A football match between US Sassuolo and Torino FC.

3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
vecchiamaniera
vecchiamaniera
23 giorni fa

Daje portierone,11 centri subiti nn fanno bene al morale e le tante promesse disattese del mandrogno neanche.Passa oltre e pensa a far bene,x la nazionale e x la nostra maglia.Poi chi vivrà,vedrà..

Mikechannon
Mikechannon
24 giorni fa

Non e’ giusto criticare Sirigu, ma un paio di cappelle fanno bene anche a lui,tanto per scendere di uno scalino.

Francesco 71 (rondinella)
Francesco 71 (rondinella)
24 giorni fa

Forza Salvatore. Contiamo tutti su di te senza se e senza ma.