Linetty sembrava dovesse partire invece grazie a prestazioni convincenti è diventato un giocatore importante per Juric

Nonostante diverse difficoltà che si sono presentate nel corso dell’estate, il Toro ha registrato un ottimo avvio di campionato. È riuscito a vincere contro il Monza e contro la Cremonese e a raccogliere un punto contro la Lazio. Oltre ai risultati ottenuti, bisogna sottolineare che diversi giocatori granata stanno stupendo in positivo. Tra di loro senza alcuna ombra di dubbio c’è Karol Linetty. Il giocatore ex Sampdoria sembrava dovesse lasciare il Toro, anche perché si vociferava di un suo possibile ritorno in blucerchiato. Infatti non è mai stato un segreto che il centrocampista polacco sia un pupillo di Marco Giampaolo e che il tecnico ex Milan tornerebbe a lavorare molto volentieri con Linetty in qualsiasi momento. Ma ora per il Toro il numero 77 granata è ritenuto un giocatore incedibile che sta crescendo sempre di più grazie al grande lavoro che Juric sta portando avanti insieme a lui. Linetty, dopo un inizio molto tortuoso della sua avventura all’ombra della Mole, ora sta mettendo in mostra tutte le sue qualità e vuole sicuramente continuare a fare bene per dare una grande mano a portare sempre più in alto il Toro, orientandosi verso obiettivi importanti ed ambiziosi.

Juric su Linetty: ”Ha sempre lavorato alla grande e ora sta facendo benissimo”

Linetty, oltre ad essere riuscito a convincere il Toro a tenerlo, per il momento ha rubato il posto a Sasa Lukic e sta portando a casa ottime prestazioni. Sul centrocampista polacco, dopo la vittoria contro la Cremonese, ha speso qualche parola Juric che ha dichiarato: “Linetty? Peccato per l’occasione sbagliata. Se lo sarebbe meritato il gol, però ha giocato molto bene, ha conquistato tutti in questo anno, non ha giocato per mesi ma ha sempre lavorato alla grande e ora sta facendo benissimo”. Ora tocca a Linetty continuare a risultare una pedina importante nello scacchiere di Juric e lo potrà fare solamente attraverso il lavoro. Comunque per il momento i granata si godo un giocatore rivitalizzato, che rappresenta un’arma in più. E chissà che il polacco già contro l’Atalanta riesca a vendicare quel gol solamente sfiorato contro la Cremonese.

Karol Linetty
Karol Linetty
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-08-2022


56 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
toroscatenato
toroscatenato
5 mesi fa

Che Lukic non sia mai stato un fulmine di guerra, come dipinto da una parte dei tifosi granata dopo l’ ultima e unica positiva stagione, è evidente e il fatto che Linetti sia in grado di sostituirlo non sfigurando è la dimostrazione. Certo, come scritto da molti commentatori e ammesso… Leggi il resto »

Emil
Emil
5 mesi fa

Mah

tore110
tore110
5 mesi fa

Anche qui … mi fido di Iuric . A me non è mai piaciuto , più nocivo che utile da quando è arrivato . Sbaglia un goal ieri che definire rigore in movimento è un eufemismo.

Scimmionelli
Scimmionelli
5 mesi fa
Reply to  tore110

Mah sai, il lavoro di Linetty e’ quello del centrocampista di quantita’ e senza Lukic lo fa bene. Anzi, copre e difende meglio di Lukic perche’ e’ quasi sempre sulle traiettorie dei passaggi avversari. Se quel gol lo avessero sbagliato Sanabria, Pellegri, Radonjic o Vlasic ci sarebbe da preoccuparsi e,… Leggi il resto »

Troposfera Granata
Troposfera Granata
5 mesi fa
Reply to  Scimmionelli

Radonjic ne ha sbagliato uno più facile con quel tiro a giro sulla manona di Radu.

tore110
tore110
5 mesi fa

non può essere mai più facile , quello di Linetti , essendo un pallone verso la porta andava solo sfiorato è indirizzato , quello di Radonjic andava piazzato e forzato . Entrambi goal sbagliati da non sbagliare

tore110
tore110
5 mesi fa
Reply to  tore110

“ è indirizzato “

tore110
tore110
5 mesi fa
Reply to  tore110

Senza accento 😖

tore110
tore110
5 mesi fa
Reply to  Scimmionelli

Pur sempre di un rigore in movimento si trattava

Torino, Vlasic si è sbloccato e adesso non vuole più fermarsi

Torino, i lettori incoronano Radonjic come migliore in campo contro la Cremonese