Il trequartista croato dopo un “timido“ avvio di stagione, nei match contro Monza e Lazio, è riuscito a sbloccarsi a Cremona

Nei giorni scorsi in casa Torino tra i tanti temi affrontati, con ovviamente il calciomercato sempre in primo piano, si sentiva parlare del grande lavoro e del percorso di crescita che Nikola Vlasic potrà e dovrà compiere sotto l’ala protettiva di un allenatore serio e competente come Ivan Juric. Il Toro ripone grandi aspettative nel trequartista ex West Ham, così come le ripongono i tifosi granata che erano sicuramente molto contenti e soddisfatti quando hanno saputo che Vlasic sarebbe approdato alla corte di Juric. Il croato per il momento non ha deluso le aspettative, mettendosi subito a disposizione della sua nuova squadra con molta professionalità e soprattutto tanta voglia di fare bene. Nell’ultimo match contro la Cremonese Vlasic ha anche trovato il suo primo gol (aiutato anche da un sfortunato tocco di palla di Matteo Bianchetti che ha fatto finire il pallone nella propria porta) e ora vuole continuare sulla strada intrapresa in questo avvio di stagione. Strada che sembra proprio essere quella giusta. Infatti, non è un caso che dopo la partita contro la Cremonese intorno al mondo granata si senta parlare sempre di più di Vlasic.

Vlasic: contro Monza e Lazio buone prestazioni, meglio contro la Cremonese

Il numero 16 granata, così come tutti i nuovi arrivati, sta cercando piano piano di conquistare tutti e si può dire che ci sta riuscendo. Il trequartista croato ha fatto bene sia contro il Monza che contro la Lazio, senza però brillare e dimostrando di avere davanti a sé molto lavoro da fare. Poi è arrivata la partita Cremonese-Torino e Vlasic al di là del gol ha rimediato una prestazione molto positiva, riuscendo a dare qualità al gioco dei granata e risultando fondamentale ai fini della vittoria. Però il Toro ha poco tempo per godersi il successo ottenuto contro i grigiorossi perché tra pochi giorni la squadra di Juric dovrà affrontare l’Atalanta, un avversario molto ostico e Vlasic vorrà farsi trovare pronto.

Vlasic non vuole tradire la fiducia che Juric sta riponendo in lui

Il trequartista non vuole sbagliare contro i nerazzurri, soprattutto perché non vuole deludere Juric che gli sta dando grande fiducia e con il quale si sta instaurando un bel feeling. Vlasic dopo la partita contro la Cremonese ha tessuto le lodi del tecnico croato dichiarando: “Sono venuto qui soprattutto per il mister, lo conosco, tutti sanno che è bravo. Penso che con questo staff possiamo fare bene, ma dobbiamo dare il cento per cento in allenamento e in partita. Il mister ha un suo metodo di gioco preciso, un gioco che mi piace, credo di poter crescere molto in ogni allenamento e in ogni partita”. Belle parole alle quali il trequartista croato vuole dare seguito con fatti concreti.

Nikola Vlasic
Nikola Vlasic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-08-2022


30 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
5 mesi fa

a me ha stupito piu la forza fisica che ha che non la tecnica di cui si sapeva già.. è un Toro, non altissimo ma strutturato , prende anche i rilanci …. insomma vedremo.. concordo un pò meno con chi dice che non sia in forma : juric ha detto… Leggi il resto »

WGranata76
WGranata76
5 mesi fa

Vlasic per il nostro campionato è uno che fa sicuramente la differenza, ma per ora sembra pagare ancora un pelo di condizione fisica, manca ancora di un certo grado di rapidità vista in Premier, e deve ancora integrarsi nel gioco, ma se inizia così si capisce subito quanto possa incidere.… Leggi il resto »

Jones
Jones
5 mesi fa
Reply to  WGranata76

per noi un giocatore di livello assoluto,adesso non è certo al massimo…si peccato

R2D2
R2D2
5 mesi fa
Reply to  WGranata76

Guarda, preferirei che TDC si tenesse i 40 milioni ma fine anno riscattasse gente come lui

ale_maroon79
ale_maroon79
5 mesi fa

Tecnicamente è il migliore, l’altro giorno ha fatto molto lavoro “stile Praet” per legare i reparti di centrocampo e attacco. Al momento il suo limite è la condizione fisica abbastanza sottotono.
Per noi è tanta roba comunque.

Radonjic, il Toro gli fa bene: il rilancio targato Juric è cominciato

Torino, Juric rigenera anche Linetty: il 77 non si era mai visto così in granata