Mazzarri, l’arma Baselli per rilanciare (anche) l’attacco: a centrocampo il Toro cambia

di Francesco Vittonetto - 9 Febbraio 2019

Dopo l’infortunio all’anca e il rientro contro Inter e Spal, Daniele Baselli è pronto al rientro da titolare: Mazzarri lo rilancia per l’Udinese

L’anca sta bene adesso. E la condizione è in crescendo. Così Daniele Baselli si prepara al rientro in vista dell’Udinese. O meglio, al ritorno da titolare visto che di spezzoni – tra Inter e Spal – ne ha già accumulati due, e piuttosto corposi per giunta. Contro i friulani, però, sarà un’altra storia: il centrocampista veleggia verso la titolarità in campionato a più di un mese dall’ultima volta. Nel mezzo, dopo la Lazio, c’era stato l’ottavo di Coppa Italia giocato dal 1′ e poi un rientro al Filadelfia complicato proprio dai problemi al fianco. Nulla di che, ma il fastidio è stato tale da costringerlo ad una tabella di lavoro personalizzata. Niente Roma per iniziare, poi rientro graduale contro nerazzurri ed estensi.

Torino, Baselli pronto al rientro contro l’Udinese

Nel mentre, il suo posto è stato tenuto in caldo da Ansaldi, gregario d’eccezione in un ruolo poco esplorato in carriera, ma occupato con sapienza e qualità. L’argentino, dopo la doppia conferma guadagnata dopo l’esordio (con gol) contro la Roma – anche se Mazzarri lo aveva provato in mezzo già nella passata stagione -, sembra indirizzato verso un nuovo dirottamento in fascia. Con Baselli pronto a riprendersi le chiavi della trequarti. La diga Meité (favorito su Lukic)-Rincon alle spalle, permetterà al numero 8 di innescare le due punte. Insomma, dai suoi piedi passeranno anche le chance di far svoltare il Toro davanti.

Baselli, l’arma di Mazzarri per rivitalizzare Falque e Belotti

Senza Zaza e con il rientrante Falque portato, per natura, a costruire pericoli partendo da dietro, l’apporto di Baselli potrà essere fondamentale per non lasciare privo di rifornimenti il Belotti spuntato – ma battagliero – delle ultime giornate. E se in più ci si mette la propensione mai repressa della mezzala di Manerbio a colpire con gli inserimenti a sorpresa, ecco che si comprende come il suo ritorno possa davvero essere una bella notizia per Mazzarri. Lo stop e la panchina, poi, lo hanno caricato a mille: motivazione e applicazione per rivitalizzare il Torino.

più nuovi più vecchi
Notificami
Pedric
Utente
Pedric

Baselli e arma all’interno della medesima frase la rende automaticamente un ossmoro, a meno che non si stia descrivendo un caso di suicidio.

Vegeta
Utente
Vegeta

Baselli e Rincon sono la faccia del Toro; due giocatori che riteniamo insostituibili ma che sono probabilmente il vero motivo del ns mancato salto di qualità… Baselli ha giocate ottime ma gli manca la visione più che la cattiveria… non vede là giocata in anticipo.. nonostante tecnicamente avrebbe i mezzi… Leggi il resto »

tore110
Utente
tore110

Io vedo Rincon ampiamente utile per diventare una squadra da 6/7 posto è chiaro che al suo fianco dovrebbe starci uno con visione di gioco e i pieni buoni , Baselli è troppo discontinuo , sono d’accordo su questo , ma rispetto a Lukic pare un fenomeno . A questa… Leggi il resto »

Vegeta
Utente
Vegeta

100% d’accordo… ciò che non so; e forse non sappiamo e se si sta testando altro in allenamento ma non da garanzie… e l’unica attenuante…

sbarese
Utente
sbarese

Non ho mai capito l’infatuazione di alcuni per questo giocatore. Non mi pare che abbia dimostrato granché in carriera, e, in più, è il contrario del giocatore da Toro. Concordo inoltre con chi dice che non arriva mai oltre il 70esimo. Per me potrebbe essere tranquillamente ceduto, a patto (e… Leggi il resto »