Belotti non segna dalla sfida contro la Lazio dello scorso 29 dicembre: anche Mazzarri spera che il Gallo si sblocchi definitivamente

Per Andrea Belotti la partita di domenica contro il Chievo Verona potrebbe essere la svolta vista la crisi da gol che ormai affligge la punta granata da troppo tempo. E’ dalla sfida esterna contro la Lazio di Simone Inzaghi che il numero nove del Torino non trova la gioia di esultare per una sua marcatura. Domenica pomeriggio arriva la difesa più battuta di tutto il campionato, al Grande Torino, e nell’aria c’è la possibilità che Mazzarri schieri l’attacco a tre con Zaza e Falque. Proprio quest’ultimo nell’ultima sfida contro l’Atalanta ha ritrovato – dopo tanto tempo – la gioia del gol.

Belotti: Mazzarri chiede al Gallo la stessa fame che ha portato Falque a sbloccarsi

Walter Mazzarri nella lunga intervista rilasciata ieri ieri ha anche parlato del Gallo Belotti e dell’astinenza dal gol dell’attaccante. Per l’allenatore toscano sarebbe importante che anche il capitano del Torino, dopo il compagno di reparto Iago Falque, si sbloccasse e trovasse il gol.

“E’ un trascinatore e tecnicamente è anche migliorato molto. Certo, è un po’ che non segna, un paio di mesi. Ma sono momento che vanno e vengono nella carriera di un attaccante”.

Belotti, al Torino più costruttore della manovra che giocatore d’area

Sette gol in ventidue giornate di campionato: sono questi i numeri complessivi di Andrea Belotti in questo campionato. Troppo poco per un attaccante che ambisce a tornare stabilmente anche nel giro della Nazionale.

Ma al numero 9 granata non si può certo rimprovera qualcosa dal punto di vista dell’impegno e dell’intensità con cui affronta le partite: l’aiuto importante che dà ai compagni in fase difensiva non è certo passato inosservato.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-03-2019


13 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
3 anni fa

Poveraccio.
Certamente è tra i più penalizzati dal gioco di CDG, ovviamente lui dà sempre quello che può. Certo sarà mortificato dal ruolo da sgobbone, dal stare così lontano dalla porta e dall’aver perso la nazionale.
Passerà.

Cup
Cup
3 anni fa

Quante palle per un giocatore che in qualche modo ci rappresenta al meglio: forte fisicamente ma non troppo raffinato tecnicamente, grintoso e generoso… i gol?!? La media generale è ancora buona e bisognerebbe vederlo in altri contesti per capire quanto in effetti è meno cecchino di quello stratosferico anno e… Leggi il resto »

tore110
tore110
3 anni fa

però… c’è gente che vanga mer da sul Gallo, uno che da sempre l’anima, mi ricorderò dei Vs. nick quando vi rigetterete su carro al suo primo goal

GranataDentro (Ci vuole sempre qualcuno da odiare per sentirsi giustificati nella propria miseria.)
GranataDentro (Ci vuole sempre qualcuno da odiare per sentirsi giustificati nella propria miseria.)
3 anni fa
Reply to  tore110

Li ho cisti anche io. Che poi sono i soliti quattro gatti spalamarroni (oggi poi ne mancano, quindi sono ancora mneno) Oggi parlar emale del Toro diventa difficile, quindi dovendo fare il loro sporco mestiere se la prendono con ilGallo. Chi è granata veramente s quali sono i valori che… Leggi il resto »

Torino-Chievo: numeri e curiosità della sfida di domenica

Primavera, le pagelle di Empoli-Torino: Rauti-Belkheir, l’attacco non incide