Mazzarri: "Aprire un ciclo? Cairo sa dove posso arrivare" - Toro.it

Mazzarri: “Aprire un ciclo? Cairo sa dove posso arrivare”

di Giulia Abbate - 1 Marzo 2019

Walter Mazzarri in una lunga intervista a Tuttosport: “Spero di vincere il derby in futuro. All’andata abbiamo giocato alla pari”

A pochi giorni dall’importantissima sfida contro il Chievo, nella quale il Torino dovrà necessariamente dare continuità all’ottima prestazione messa in campo contro l’Atalanta, il tecnico granata Mazzarri ha fatto visita alla redazione di Tuttosport dove ha rilasciato una lunga intervista nella quale ha affrontato anche il tema contratto: “Io qui sto da Dio ma non scordo le gerarchie. Non sono io il presidente. Cairo e io ci siamo detti cosa vogliamo fare, quando ci siamo messi d’accordo un anno fa. Se sono qui è perchè voglio fare qualcosa di importante anche con il Toro. Un altro bel ciclo. Spero che Cairo sia sempre più soddisfatto nel tempo. Se facciamo le cose bene anche il Toro potrà salire sempre più in alto. Non so dove arriveremo esattamente. Chiedo solo un po’ di tempo. Siccome Cairo mi studia da 10 anni, se mi ha preso è perchè anche lui pensa di fare qualcosa di importante come me. Sa chi sono e come lavoro, dove posso arrivare al fianco di un buon presidente. Difatti parlammo anche di questo prima di firmare”.

Mazzarri: “Abbiamo giocato alla pari. Spero di vincere”

Non c’è solo il contratto nei pensieri di Walter Mazzarri che ha anche un’altra speranza e riguarda il derby: “Nell’ultimo ero convinto di non perdere. Abbiamo sfiorato il vantaggio, abbiamo giocato alla pari. Poi ci fu quel gol che gli regalammo verso la fine. Ma resta che abbiamo giocato ben diversamente rispetto ai derby precedenti. Diversi juventini mi hanno detto che non meritavamo la sconfitta, ma come minimo il pari”.

E se all’andata il Toro ha ben figurato, adesso bisogna guardare al prossimo: “Un passo avanti già si è fatto rispetto al passato. E poi è ovvio che io coltivi anche la speranza di vincere in futuro. Ma servirà anche un po’ di fortuna, non solo la bravura“.

Mazzarri: “Potrà darci una bella mano da qui alla fine”

E c’è sazio anche per parlare dei singoli, partendo da Zaza: “Si comporta bene, ha fatto qualche mezza gara solo all’inizio ma poi ha corretto l’atteggiamento. A Bergamo all’andata mi fece arrabbiare. Non entrò con lo spirito giusto. E lo sgridai. Ma poi si è subito regolato, ha capito. Tanto che la giornata dopo contro il Chievo entrò nella ripresa con ben altro piglio. E segnò il gol vittoria”.

E da adesso, con l’Europa nel mirino, anche Zaza dovrà dare il suo contributo: “Ai giocatori ripeto che si gioca in 14. E che a volte i 3 che entrano sono più importanti di quelli che iniziano. Ma non è facile far passare questo messaggio. Comunque anche Zaza potrà darci una bella mano di qui alla fine”.

Mazzarri sul Gallo: “Domenica si è sbloccato Iago, ora spero lo faccia Belotti”

Su Belotti e sul suo ruolo di Capitano, Walter Mazzarri non ha dubbi: “Interpreta bene il ruolo. A parole e sul campo. Tiene più alla vittoria della squadra che al successo personale. E questa è una grande virtù per un giocatore. Io a lui ho sempre detto la verità: quando gioca male glielo dico sempre. E con la stessa coerenza ora dico che da settimane sta giocando molto bene. E’ un trascinatore e tecnicamente è anche migliorato molto. Certo, è un po’ che non segna, un paio di mesi. Ma sono momento che vanno e vengono nella carriera di un attaccante. Contro l’Atalanta si è sbloccato Iago (Falque ndr), si è come liberato. Ora spero che stavolta sia Belotti a sbloccarsi. Per lui e per il bene di tutta la squadra. Perchè poi se segnasse Sirigu saremmo contenti lo stesso”.

E proprio Sirigu si sta rivelando uno dei migliore in campo da settimane. E non è passato inosservato a Mazzarri per cui Sirigu è: “Bravissimo. Certi punti li ha conquistati lui con i suoi voli. Di recente penso alle sue parate a Napoli, per esempio.

Mazzarri: “Nkoulou? Una volta si presentò in pigiama”

Tra un pensio sul derby e uno sugli obiettivi di questo Toro, per Walter Mazzarri c’è tempo anche per una battuta spiritosa su un altro grande protagonista della sua difesa: Nkoulou. “Ogni tanto arriva al Fila vestito in modo, come dire, curioso. Simpatico, divertente. Un giorno si presentò con addosso un vestito che sembrava un pigiama. A quei livelli non era mai giunto! Così non appena lo vidi gli dissi: ascolta, se mi dici dove l’hai comprato un vestito così bello, domani vado anche io a comprarlo!”

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Ti stanno aspettando nei centri per la cura dell’insonnia.

Joel19
Utente
Joel19

Il tuo modo di vedere e fare calcio dubito possa portare a qualcosa…..
Dove puoi arrivare???
Spero all’esonero!!

steman
Utente
steman

Infatti.. Solo Cairo lo sa. Io spero ti si porta via uno tsunami