Haveri è un giocatore che il Toro spera possa crescere e migliorare per poi tornare alla base. La sua avventura all’Ascoli non è andata bene

Anche questa sessione di calciomercato invernale sta giungendo al termine senza troppi colpi, senza nessun trasferimento clamoroso e senza voci di mercato particolarmente interessanti. Il responsabile dell’area tecnica del Toro Davide Vagnati continua a guardarsi attorno e a rimanere vigile dovessero presentarsi sul suo tavolo delle opportunità. Intanto, dopo aver ceduto in prestito secco Demba Seck al Frosinone, sta lavorando per chiudere un altro spostamento ovvero quello di Kevin Haveri che si appresta a passare dall’Ascoli al Catania, sempre con la formula del prestito. La trattativa ha preso piede in poche ore e il trasferimento del terzino albanese al club siciliano è davvero a un passo dal concretizzarsi. Il Toro, seppur da distante, continuerà a monitorare il terzino albanese classe 2001. Haveri infatti per i granata rappresenta un giocatore con ottime qualità sul quale puntare in futuro perché prima il difensore ex Mantova deve portare avanti un percorso di crescita nel quale deve giocare con continuità e migliorare sotto diversi aspetti per poi ritornare alla base.

Haveri con l’Ascoli solamente 6 presenze tutte da subentrato

I granata sanno molto bene quanto può migliorare e crescere Haveri. Basti pensare che Vagnati teneva sotto osservazione l’albanese classe 2001 già da molto tempo prima di chiudere il suo passaggio dal Rimini al Toro avvenuto la scorsa estate. Poi la cessione di Haveri in prestito all’Ascoli con la speranza che nel club marchigiano potesse mettersi in risalto, ma purtroppo per il Toro così non è stato. Il terzino ex Rimini all’Ascoli è riuscito a collezionare solamente 6 presenze, per di più tutte da subentrato per un totale di 47 minuti passati sul rettangolo di gioco. Davvero poco. L’ormai vicinissimo trasferimento al Catania potrebbe rappresentare una rinascita per Haveri e questa volta il difensore albanese potrà giocare con continuità e far vedere a tutti le sue qualità. Almeno questo è quello che si augura il Toro e ovviamente che spera anche il giocatore stesso.

Finita la stagione Haveri vuole tornare al Toro e giocarsi le sue carte per cercare di rimanere

L’obiettivo di Haveri è senza alcuna ombra di dubbio molto chiaro, ovvero è quello di rilanciarsi e cercare di collezionare prestazioni positive per poi tornare al Toro e giocarsi tutte le carte che ha a disposizione per cercare di convincere il club granata a trattenerlo all’ombra della Mole. Un obiettivo importante, ambizioso e difficile, ma non impossibile.

Haveri
Haveri
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 26-01-2024


27 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
giorgione
giorgione
1 mese fa

Penso che perfino il mio cane farebbe meglio del magico ds

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)

Poveracci. Non ne azzeccano uno. Riescono a prendere giocatori decenti, non sempre, solo se spendono minimo 10 milioni.
Lo faccio pure io il ds alla cairese. Ci va una certa capacità.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)

Collezione di super pippe. Questo può girare 20 squadre di b e c, tipo Seck, sempre poppa resta.
Affaroni alla cairese.

Tameze torna in difesa: è lui il vice Djidji

Bellanova verso il Cagliari: l’esterno granata a caccia del primo gol