Il Torino ha decisamente migliorato i suoi risultati da quando Juric ha deciso di giocare con le due punte

Nelle prime 9 partite di questo campionato il Torino ha continuato a giocare con il solito sistema usato sempre da Juric: il 3-4-2-1. In queste prime 9 partite della stagione la squadra granata però non era riuscita a ottenere buoni risultati, totalizzando appena 9 punti, con una media alquanto bassa di 1 punto a partita. Dopo il dserby perso per 2-0 e la bruciante sconfitta per 0-3 contro l’Inter Ivan Juric ha deciso che bisognava cambiare qualcosa e così ha modificato la formazione puntando a sfruttare al meglio le qualità di due attaccanti come Zapata e Sanabria. A partire dalla sfida contro il Lecce infatti i granata hanno iniziato a schierarsi con due punte invece che una sola con il 3-4-1-2 o il 3-5-2, spesso una formazione in grado di cambiare passando da un 3-4-1-2 in fase di possesso ad un 3-5-2 in fase di non possesso con Vlasic che passa dal fare la mezzala a diventare trequartista appena la squadra di Juric riprende palla in modo da poter collegare centrocampo e attacco. Questa scelta dell’allenatore croato lo ha ripagato, infatti da allora il Toro ha giocato 11 partite totalizzando 19 punti. E sebbene i gol dei due attaccanti siano ancora pochi i risultati sono positivi

I risultati prima del cambio di modulo

I granata hanno iniziato l’anno non al meglio; un esordio davanti ai propri tifosi contro una squadra neopromossa doveva essere relativamente semplice, eppure i ragazzi di Juric non sono andati oltre lo 0-0. Molto peggio poi la trasferta contro il Milan quando i granata hanno incassato addirittura 4 reti segnandone solo 1, complici di questa sconfitta due rigori incerti assegnati ai rossoneri. Alla terza giornata è arrivata finalmente la prima vittoria, contro il Genoa per 1-0 ottenuta grazie ad una giocata magica di Radonjic nei minuti finali. Il fantasista serbo si è poi rivelato decisivo anche nella trasferta contro la Salernitana, segnando 2 gol e regalando, insieme al gol di Buongiorno, una splendida vittoria al Toro. Contro la Roma, in casa i granata sono riusciti a pareggiare 1-1 grazie al primo gol in maglia granata di Duvan Zapata. Contro l’altra squadra della capitale invece la squadra piemontese è crollata perdendo 2-0, nella partita successiva poi non ci sono stati segni di reazione ed è arrivato un anonimo pareggio con il Verona. Si giunge così al Derby, partita persa 2-0 in cui i granata non erano riusciti a creare praticamente nulla. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la sconfitta per 0-3 in casa contro l’Inter. A quel punto Juric ha capito che era necessario un cambio di modulo.

Risultati dopo il cambio di modulo

Dopo la sconfitta contro l’Inter quindi Juric ha deciso di cambiare modulo schierando la doppia punta. I risultati sono arrivati subito anche se discontinui. Infatti i granata hanno vinto contro il Lecce grazie al gol di Buongiorno e poi hanno trionfato contro il Sassuolo per 2-1. Dopo queste due vittorie però i piemontesi hanno pareggiato con il Monza e perso con il Bologna. Poi è arrivata la strepitosa vittoria per 3-0 contro l’Atalanta grazie alla doppietta di Zapata e al gol di Sanabria. Poi il pareggio con il Frosinone seguito dalla vittoria contro l’Empoli grazie ad un altro gol di Zapata. Nella partita successiva le aspettative erano alte e i tifosi allo stadio erano in quantità addirittura esagerata ma i granata riuscirono a conquistare solo 1 punto contro l’Udinese grazie ad un cross sbagliato di Ilic che, diventato un tiro, andò ad insaccarsi in rete.

Dopo quel pareggio il Toro è andato in trasferta a Firenze per perdere 1-0. All’Olimpico Grande Torino poi si è presentato il Napoli campione d’Italia che però è stato distrutto per 3-0. Infine nell’ultima sfida di campionato la squadra piemontese è andata in trasferta a Genova per affrontare il Genoa ma non è riuscita a portare via più di 1 punto da Marassi.

Ivan Juric e Antonio Sanabria
Ivan Juric e Antonio Sanabria
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 22-01-2024


52 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
James 75
James 75
1 mese fa

Angelino… Praet.. Miranchuk e Orsolini….minimo 10 punti in più, e Zapata pure da fermo farebbe 15-20 goal… Angelino prestito 6 milioni per riscatto.. Praet e Miranchuk a giugno sono a scadenza, paghi un piccolo indennizzo e sono tuoi, Orsolini l’unico piccolo sforzo, dopo hai voglia a cross, punizioni e tiri… Leggi il resto »

James 75
James 75
1 mese fa

Ciao ragazzi, scusate, e senza polemica, io non sopporto Cairo né tantomeno Vagnati, ma ESTERNO SINISTRO a parte,ma anche se volessero è potessero perché dovrebbero comprare dei giocatori ad un’allenatore che al 90% andrà via e magari il nuovo mister gioca con un’altro modulo quindi metà squadra sarebbe da sostituire,ringrazio… Leggi il resto »

marco ruda
marco ruda
1 mese fa

Se gli attaccanti devono andarsi a prender palla a centrocampo o sono soli come asini in mezzo ai difensori,non puoi incolparli,piuttosto guarda che centrocampisti apallici e privi di giocate personali abbiamo si limitano al compitino senza apportare un minimo di fantasia perche'(tameze a parte) non ne sono in grado

Dhrama
Dhrama
1 mese fa
Reply to  marco ruda

apallici lì per lì mi ha fatto ridere, poi pensandoci sù mi ha un po’ depresso

Gli esterni non decollano: Juric sulle fasce ha ancora un problema

Linetty si allena e sta bene: ora punta il Cagliari… che lo voleva