Nessun gol negli ultimi due test del Torino. Contro l’AZ Alkmaar l’attacco, che sarà sotto esame, dovrà sbloccarsi

Risultati dall’andamento decrescente durante la preparazione estiva per il Torino. Dopo un “buona la prima” che ha fatto ben sperare con gli undici gol rifilati all’Obermais Merano, i granata hanno invertito la rotta in modo graduale fino ad arrivare alle reti inviolate nei due test più importanti. Sia contro l’Al Fateh che contro il Rennes (due test in cui il livello di difficoltà si è alzato) infatti, l’attacco del Torino è rimasto a secco, non riuscendo a mettere il pallone in rete. Adesso, ad attendere il Toro c’è l’Az Alkmaar, club olandese pronto a farsi valere nuovamente dopo la vittoria contro la Real Sociedad.

Toro, Juric riconosce quanto di buono fatto dai suoi, ma l’attacco deve migliorare

Sono molto soddisfatto, è andata meglio di come mi aspettassi. Abbiamo fatto una partita molto buona[…] La squadra meritava di più”: la soddisfazione e l’esaltazione mostrate dal croato dopo l’amichevole contro il Rennes, si sono trasformate in fretta in qualche critica costruttiva: “Tante cose sono da perfezionare, c’è da trovare brillantezza sotto porta, ma la mia sensazione da fuori è stata molto positiva“. Se infatti la costruzione di gioco è risultata effficace, è mancata la cinicità che avrebbe permesso al Torino di andare a segno. C’è molto su cui lavorare perciò per il reparto offensivo, reduce dal recupero di Belotti, che però potrebbe non giocare sin da subito.

Toro, è arrivato il momento di sbloccarsi: la palla passa agli attaccanti

Con la Coppa Italia che si avvicina, quello contro l’AZ Alkmaar sarà l’ultimo test prima di un risultato che abbia una certa valenza ed è il momento quindi di dare tutto per convincere a pieno il tecnico granata. Segnare è infatti il compito primario di ogni attaccante e quelli del Torino non sono ancora riusciti a farlo nei match più importanti. La palla passa quindi ora a Sanabria, Verdi e Pjaca, le tre pedine principali a cui Juric affiderà il compito di sbloccare il risultato. Nell’elenco potrebbe poi rientrare anche il Gallo che, tra un dubbio e l’altro sul proprio futuro, può ancora dare un contributo concreto al club granata.

Marko Pjaca
Marko Pjaca
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 08-08-2021


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
2 mesi fa

Ma vergognatevi, ancora nessun vero acquisto di spessore, solo 1,4 milioni spesi per il danese e basta, nonostante non ci siano più Sirigu n’koulou e meite coi loro stipendi e nonostante con quest’ultimo siano entrati più di sei milioni ora e 1,5 per il prestito oneroso al milan . Il… Leggi il resto »

giogranata
giogranata
2 mesi fa

Sempre meglio confrontarsi con avversari di lignaggio maggiore, rispetto alle rappresentative pedemontane, dove i goal li segnano, pure, i calciatori della Primavera. Con il REnnes la rete non è venuta per mera sfortuna. La traversa di Pjaca grida ancora vendetta. Vedremo se Belotti scenderà in campo. Accadesse questo sarebbe un… Leggi il resto »

mas63simo
mas63simo
2 mesi fa

Beh contando che le altre occasioni siamo andati bene ! 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

Segre: “Non vediamo l’ora di ritrovare i tifosi allo stadio. Juric è un grande allenatore”

Djidji a caccia di conferme: contro l’AZ Almkaar un’altra chance