Dai tre serbi al croato Vlasic, passando per gli africani Aina, Seck e Singo. Tutti i convocati, in attesa di notizie da Vojvoda e Rodriguez

Sono 14 i giocati del Torino che prenderanno parte alle gare delle loro rispettive nazionali. Si giocheranno infatti le partite di Nations League, che riguarderanno i giocatori europei. Nessun convocato dall’Italia di Roberto Mancini. Berisha giocherà per l’Albania. Convocato l’intero trio serbo composto da Milinkovic-Savic, Lukic e Radonjic. Zima difenderà la sua Repubblica Ceca, mentre Vlasic e Linetty si aggregheranno rispettivamente alle selezioni di Croazia e Polonia. Lenti di ingrandimento invece per quanto riguarda le situazioni di Vojvoda e Rodriguez. Il kosovaro è stato convocato dalla sua federazione, ma è in dubbio la sua presenza dopo l’infortunio che lo ha costretto a saltare l’incontro con il Sassuolo, in cui era assente anche lo svizzero per febbre: il capitano degli elvetici attualmente non è ancora partito. Tra i giocatori invece selezionati dalle nazionali giovanili c’è Pietro Pellegri, il quale si aggregherà agli azzurrini Under 21.

Per quanto riguarda invece gli altri interpreti granata convocati dalle loro rispettive nazionali, alla lista dei non europei troviamo i tre africani Seck (Senegal), Singo (Costa d’Avorio) e Ola Aina (Nigeria) e il neozelandese Garbett.

Nikola Vlasic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-09-2022


19 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
martin
martin
4 mesi fa

Vlasic convocato da una delle nazionali più forti ma per juric non è bravo. Forse è lui che ha qualche problema

thethaiman
thethaiman
4 mesi fa
Reply to  martin

L’ha praticamente portato lui a Torino, ma che baggianata stai dicendo?

James71
James71
4 mesi fa
Reply to  thethaiman

Ma poi si deve essere perso la conferenza stampa del venerdì mattina… “poi sono arrivati giocatori come Vlasic che ti possono far fare il salto in avanti” “Vlasic è invece un po’ più ordinato. Ci sono partita che danno la sensazione che possono fare cose che vanno oltre a quello… Leggi il resto »

martin
martin
4 mesi fa
Reply to  thethaiman

Si. E poi in conferenza stampa venerdì cosa ha detto?

martin
martin
4 mesi fa
Reply to  thethaiman

Baggianata? Ma chi ti si ……!

Valentino
Valentino
4 mesi fa
Reply to  martin

Mi sa che non hai capito nulla, Juric ha detto che c’è un abisso tra premier e serie A quindi un giocatore come Vlasic da medio alta premier pur non essendo un top in Inghilterra in Italia fa quello che vuole.

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
4 mesi fa
Reply to  Valentino

Infatti.

martin
martin
4 mesi fa
Reply to  Valentino

Juric ha detto che c’è un abisso tra premier e il nostro campionato. E che vlasic che in premier ha fatto fatica in Italia può fare la differenza. A me non sembra un complimento. Pensasse ad allenare. Come fa dionisi venuto a Torino senza i migliori dopo che gli hanno… Leggi il resto »

Valentino
Valentino
4 mesi fa
Reply to  martin

Hai ragione Juric è un cattivone

martin
martin
4 mesi fa
Reply to  Valentino

Hai fatto la battuta? Bravo!

martin
martin
4 mesi fa
Reply to  Valentino

Non hai capito nulla lo dici a qualcun altro. Misurati la palla!

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
4 mesi fa
Reply to  martin

Prova a rivedere il commento….

martin
martin
4 mesi fa

Prova tu

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
4 mesi fa
Reply to  martin

Io ? Mica l’ho scritta io la baggianata , scusa.

martin
martin
4 mesi fa

Infatti la risposta era diretta a thethaiman non a te

toro e basta
toro e basta
4 mesi fa
Reply to  martin

Ma cosa sei? In bambino di 3 anni?

martin
martin
4 mesi fa
Reply to  toro e basta

No. Ho 5 anni. Ma ti interessa?

granatadellabassa
granatadellabassa
4 mesi fa

Nel frattempo Brekalo non è stato chiamato. È in preallarme in caso di infortunio.

Charlie66
Charlie66
4 mesi fa

poverino…

Lukic non è ancora ai suoi livelli: il Torino ha bisogno di un leader a centrocampo

Radonjic, l’avvio esaltante, poi il calo: è il “difetto” che Juric deve correggere