Lorenzo De Silvestri ha analizzato la terza amichevole e fatto il punto sul ritiro del Torino, che si è chiuso oggi

Dopo la terza amichevole di Bormio, Torino-Renate, Lorenzo De Silvestri ha analizzato la sfida dei granata, quella che ha chiuso il ritiro della squadra di Mazzarri. Due settimane che hanno visto il Torino sottoposto a duri allenamenti: “Il mister aveva detto che sarebbe stato faticoso. Eravamo preparati al sacrificio, sulle gambe si sente. Abbiamo fatto buoni amichevoli e ora si va avanti”, ha detto l’esterno destro. Un ritiro caratterizzato dalla presenza di tanti giovani, molti in arrivo dalla Primavera: “I giovani sono un bene, oggi è stata la partita dei giovani. Non mi piace fare un nome in particolare, ma mi piace dire che sono grandi lavoratori e che ascoltano i consigli degli esperti e del mister”. 

Torino, De Silvestri: “I nuovi si sono inseriti bene”

Sul bilancio del ritiro: “Lo zoccolo duro è rimasto ed è importante, ci conosciamo quasi tutti molto bene. I nuovi si sono inseriti bene, nonostante qualche problema di lingua, c’è sintonia”. Poi invece a livello personale, De Silvestri ha spiegato: “Io mi sento bene fisicamente e mentalmente. Ho piena consapevolezza dei miei mezzi. La prestazione individuale deve andare di pari passo con quella di squadra”.

E poi ancora: “Mi hanno fatto piacere le parole del mister, perché mi sono impegnato molto da quando è arrivato per fare quello che voleva. Questo è un modulo dispendioso ma lo faccio volentieri perché mi trovo bene. Ho finito bene la stagione e voglio iniziarla meglio”, ha detto il giocatore. “Mi sono allenato anche per segnare di più, volevo diventare più pericoloso sugli angoli e sugli inserimenti. C’è tanto lavoro dietro, sono contento”. 


13 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GranataDentro ( Da oggi non alimenterò più la guerra fratricida tra Tifosi del Toro; non risponderò più alle provocazioni)
3 anni fa

Caratterialmente siamo tutti d’accordo , è uno da Toro. senza se e senza ma. Tecnicamente non è uno dei migliori, ma nemmeno dei peggiori. Non è stato lui il punto debole dell’anno scorso. Non è che non si sia andati in Europa per colpa sua. Sono stati ben altri gli… Leggi il resto »

tore110
3 anni fa

Da solo non può reggere ma fisicamente è uno che , per struttura fisica , se non gioca quasi sempre , non si mette in condizione e non è presentabile , non regge il passo . Su De Silvestri bisogna fare una scelta , o punti su di lui e… Leggi il resto »

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
3 anni fa

Mi piace assai e sono contento che Peres non sia venuto…e a parte quel gol nel derby poi il nulla…desi mette cuore e polmoni…e pure qualche gol….x me uno da Toro….

tore110
3 anni fa

Devo ammettere che De Silvestri come carattere e spirito è uno dei pochi che incarnano il nostro spirito … non è un fenomeno ma nella mia idea di Toro ci sta , esattamente l’opposto di Niang

Verticalizzazioni e inserimenti degli esterni: si vede già il Torino di Mazzarri

Niang, Ljajic e Obi da oggi al Fila: due giorni di riposo per i compagni