Operazione al setto nasale per De Silvestri: frattura scomposta. Potrà riprendere la preparazione in questi giorni

Tutto confermato: lo staff medico ha ancora oggi valutato la condizione di De Silvestri e ha deciso di agire. Il terzino è stato operato a Chivasso, e potrà già nei prossimi giorni riprendere la preparazione in vista della sfida contro l’Udinese. A questo punto, con la maschera che già è stata ipotizzata questa mattina.

Volto ancora molto gonfio, ferita da rimarginare: De Silvestri potrebbe vedersi applicata una mascherina protettiva per giocare contro l’Udinese, per scongiurare l’ipotesi di un forfait

Non è stata proprio una botta da niente. Lorenzo De Silvestri è uscito dolorante dalla sfida contro la Sampdoria, sabato scorso. Segno che, in effettti, in campo l’impegno e l’agonismo non sono proprio mancati. E una botta così vistosa non passa in poco tempo: il volto del terzino destro all’uscita dal campo, infatti, era particolarmente gonfio, e il dorso del naso sanguinante, tanto che ancora in questi due giorni di riposo il rigonfiamento ha stentato a rientrare. Anche attraverso il proprio profilo Instagram De Silvestri si è ritratto con i segni della botta: ferita poco rimarginata e gonfiore notevole all’altezza del setto. Ma quali potranno essere le contromisure?

Lo staff medico granata sta già valutando le alternative, che dipenderanno molto dall’andamento dei prossimi giorni. Al di là delle medicazioni, il rischio di un nuovo trauma sul volto è comunque notevole, e potrebbe portare a uno stop anche di una partita, se non venisse trattato nel modo più efficace. Per questo motivo, non si esclude nemmeno una mascherina protettiva, di quelle che spesso vengono applicate sul volto dei calciatori, anche la domenica. I tifosi dalla memoria più ferrea, ricorderanno sicuramente quella che indossò Gabriele Cioffi per qualche gara, in seguito a un problema agli zigomi: a De Silvestri potrebbe toccare la stessa sorte, cosa che gli permetterebbe di essere comunque abile e arruolabile per la delicatissima sfida contro l’Udinese. Mazzarri ci spera: perdere il terzino potrebbe costituire un problema non da poco. Soprattutto visto il rendimento in crescita dell’ultimo periodo.


39 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
sololamaglia
sololamaglia
6 anni fa

Che tristezza il Torino Fc non può fare a meno di De Silvestri e Molinaro….. Che profonda tristezza per uno che va allo stadio dal 1972

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Con sincero affetto: già che era sotto anestesia, una limata ai ferri da stiro no?
Combattivo, sarà in campo con maschera e ferri al seguito. Ci conto?

io
io
6 anni fa

ricordo che il naso gli è stato rotto da quell’omme e merda di Quagliarella , gobbo da sempre !

Torino, Rincon rassicura: “Nulla di grave”. Mazzarri può sperare nel suo recupero

L’ex granata Maxi Lopez: “A Torino spero di farmi rimpiangere”