Per il debutto ufficiale i granata dovranno fare i conti con molti assenti in difesa. I due giovani potrebbero essere schierati titolari

Tre giorni alla prima ufficiale della stagione e il Toro si presenta come un cantiere aperto. Sono ancora risicate le certezze nella formazione titolare di Ivan Juric. Oltre all’evidente lentezza del mercato, i granata dovranno fare i conti anche con diverse assenze per infortunio. Il reparto più colpito da questi spiacevoli inconvenienti è sicuramente quello arretrato. La fatica della preparazione alla nuova stagione si è riversata sulla maggior parte degli interpreti della difesa. Tra i sicuri assenti nel confronto con i siciliani c’è David Zima, uscito prematuramente dal terreno di gioco nella gara amichevole con il Nizza. Dovrà stare fermo 3-4 settimane circa per riprendersi dall’infortunio che lo ha colpito alla spalla destra.

Buongiorno ancora out

Anche Alessandro Buongiorno dovrà dare forfait alla prima stagionale, dopo l’affaticamento dei giorni di ritiro. In dubbio ancora la presenza di Armando Izzo, anch’esso uscito malconcio dall’impegno in Costa Azzurra (fastidio muscolare), che ha visto l’assenza di Koffi Djidji. Il franco-ivoriano dovrebbe rientrare e coprire uno delle tre posizioni della difesa in compagnia dell’unico superstite Ricardo Rodriguez. L’ultimo a comporre il terzetto difensivo, potrebbe essere una vera e propria sorpresa, ma che rifletterebbe molto del lavoro adottato da Juric nelle settimane di preparazione.  

N’Guessan e Adopo: le sorprese del ritiro

Il tecnico ha dovuto fare di necessità virtù nelle gare amichevoli. Quando il materiale umano è ridotto ai minimi, pescare dalla Primavera è quasi una scelta obbligata. A volte può andar male, altre si rivela azzeccata. Sicuramente una delle novità di questo precampionato è stato N’Guessan. Il difensore ha avuto modo di giocare corposamente la gara con l’Apollon Limassol e scampoli del match dell’Allianz Riviera. Il ragazzo ha convinto, sfoggiando prestazioni da giocatore pronto per questi livelli. Stessa cosa si può dire Adopo (classe 2000, non più un Primavera).

Il suo rendimento è ancora più sorprendente, nascendo come centrocampista. Con l’Apollon, Juric lo piazza al centro della difesa e lui non delude le aspettative del tecnico. A Nizza subentra a Zima e fa quasi meglio, tra letture attente e incursioni che di certo non sono passate inosservate. Lo sapremo presto. Sabato sera, Juric potrebbe sfruttare la situazione di emergenza, per premiare due giovani che col lavoro e prestazioni, potrebbero ritagliarsi posizioni.

Michel Ndary Adopo Primavera Torino
Michel Ndary Adopo Primavera Torino
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-08-2022


29 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
AT72
AT72
4 giorni fa

….invece sulla trequarti siamo messi benone…. Una scommessa e un ragazzino di primo pelo che non credo abbia chissà quali margini di miglioramento.

T9
T9
4 giorni fa
Reply to  AT72

Come sai non ci teniamo alla coppa Italia. Anche se, battuto il Palermo e spezzate le reni ad una tra (Cittadella e Lecce), quest’anno avremmo il Milan e mai la Juve fino alla finale.

Jones
Jones
4 giorni fa

io spero nelle vittorie del Toro anche in amichevoli di nessun valore,quindi ancor più in una partita ufficiale,ma al massimo si esce,per poi nemmeno andare a giocarsela a Genova con i doriani come l’anno scorso tanto vale,un impiccio in meno

Pedric
Pedric
4 giorni fa
Reply to  Jones

Ma si al massimo si perde, mica ci potranno portare via il Robaldo azzo!!!

Jones
Jones
4 giorni fa
Reply to  Pedric

dito in su per gli incapucciati…non solo

Jones
Jones
4 giorni fa
Reply to  Jones

…e non solo

madde71
madde71
4 giorni fa
Reply to  Jones

Tu il dito sai dove ficcartelo,vuoto tdc’s fan?

Jones
Jones
4 giorni fa
Reply to  madde71

non vale copiare verme cit. tua

Sergio (Plasticone69)
Sergio (Plasticone69)
4 giorni fa
Reply to  Pedric

Neanche Izzo.

Maratona 76 (urge derattizzare il TORO)
Maratona 76 (urge derattizzare il TORO)
4 giorni fa

Mettiamola cosi’ siamo un cantiere aperto dove pero mancano molte maestranze e a quelle che ci sono non par vero di mettersi in malattia (piagnone izzo) o peggio percepire lo stipendio per un lavoro che non sanno fare o fanno malissimo (fanca.zzista zazza), il responsabile della situazione? Il capocantiere-proprietario, la… Leggi il resto »

Maratona 76 (urge derattizzare il TORO)
Maratona 76 (urge derattizzare il TORO)
4 giorni fa

A AAA cribbio

Contestazione al Robaldo: il centro sportivo tappezzato di striscioni contro Cairo

Chi è Emirhan Ilkhan, enfant prodige del Besiktas vicinissimo al Torino