Torino, molti i torti arbitrali subiti. Senza, l’Europa sarebbe più vicina

di Veronica Guariso - 16 Aprile 2019

Molti i torti arbitrali subiti dal Torino: dal gol annullato a Berenguer contro l’Udinese ai vari rigori non dati, tra i quali quello su Izzo col Cagliari

E’ da inizio anno che il Torino si lamenta di diversi torti arbitrali subiti. C’è chi parla di vittimismo. Chi invece accusa i granata di appellarsi sempre ad episodi. La realtà dei fatti però è un’altra ed è dalla parte del club torinese. Sono molte le occasioni in cui non c’è stata equità nei parametri adottati dagli arbitri, che hanno così privato il Torino di punti preziosi per la corsa Europa League. Anche la società ed in primis Cairo hanno tentato di far emergere la situazione alquanto ambigua e discutibile che ha caratterizzato l’intero andamento della stagione, incorrendo addirittura in multe ed ammende. Il Torino non sarà stato sempre impeccabile, ma certamente con altre scelte da parte di chi possiede il potere del fischietto, ci sarebbe qualche punto in più in classifica e magari anche maggiori speranze di realizzare il sogno Europa League. Ecco quindi i torti arbitrali più eclatanti subiti dal Toro nel corso di questa stagione.

Toro, il torto più clamoroso: la rete annullata a Berenguer con l’Udinese

Si parte già dalla prima di campionato, con il Torino che ha perso contro la Roma per 1-0. In quell’occasione però Falque era stato molto vicino al gol, ma una spinta di Fazio in area gli avrebbe impedito di colpire la palla ed andare a segno. Nessuna segnalazione nè provvedimento da parte di Di Bello e gli altri. Si prosegue poi con il torto più clamoroso della lista: il gol clamorosamente annullato a Berenguer contro l’Udinese, con il giocatore considerato in posizione di fuorigioco. Le immagini hanno rivelato poi che il numero 21 del Torino era invece prima della linea difensiva bianconera di diverse decine di centimetri e che quindi la rete sarebbe stata da considerare regolare.

Un’ingiustizia commessa da Valeri ed assistenti, che avrebbe potuto dare al Torino due punti in più. Ultimi ma non meno importanti gli episodi contro il Cagliari, che hanno fatto scattare dubbi e proteste tra il popolo granata e non solo. Anche Cairo ha infatti espresso il proprio disappunto a riguardo, con i giocatori che, costretti al silenzio dopo il match, hanno detto la loro sui social.

Toro, la sfilza di rigori non concessi

Ci sono poi numerosi calci di rigore non concessi ai granata: da quello negato su Izzo contro il Bologna, sfida finita poi per 2-2, ad uno invece non concesso a Belotti contro il Parma, per proseguire poi con quelli negati al Torino al derby che sarebbero addirittura 2. Il primo risale alla trattenuta di Alex Sandro su Simone Zaza, mentre il secondo corrisponde all’intervento di Matuidi sul Gallo, spinto a terra. Nessuna sanzione ottenuta, con la Juventus che ha poi vinto per 1-0. Ma non è finita qui.

All’appello manca ancora il penalty non fischiato su Belotti nella gara di ritorno con il Bologna, con il Torino che era in vantaggio per 1-0 e che avrebbe potuto dare una piega diversa al match. Non dimentichiamo poi quello negato contro la Sampdoria, con Maresca che ha scelto di non assegnarlo dopo averlo rivisto al Var, quando Belotti era stato palesemente trattenuto in area.

Il Torino dovrà perciò riuscire a vincere anche contro queste ingiustizie per poter arrivare in Europa League.

più nuovi più vecchi
Notificami
oldbull
Utente
oldbull

tutte le domeniche c’è un rigore non dato,saremmo al posto del Milan senza frignare,l’unica soddisfazione l’Ajax che li ha presi a pallonate per 90 minuti,che goduria!

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
Utente
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)

ASFALTATIIIIIIIII…MER..DE…

mik69
Utente
mik69

Ciao Marco, lascia stare i bibini, brutte persone 😂😂😂

Marco
Utente
Marco

Ciao fra 😂

Marco
Utente
Marco

Ora cancellate di nuovo