Giuseppe Riso ha parlato ai microfoni di Sky Sport del futuro di Alessandro Buongiorno, che ha deciso di restare in granata

Giuseppe Riso ha parlato così di Alessandro Buongiorno ai microfoni di Sky: “Credo che lui non vorrà sentire altro che il Torino. Io gli consiglierei di andare in Premier, ma rimarrà un altro anno in granata. A giugno ragioneremo. Lui si sente ed è il simbolo e capitano del Torino. Quando si sono guardati negli occhi il presidente e lui non sono riusciti a lasciarsi, e lui non voleva andare. In questo momento lui vuole continuare, non so se sarà amore per sempre ma sicuramente per quest’anno lui vuole aiutare il Torino. Si sente parte dei tifosi, di questa società. In nessun caso e con nessuna società avrebbe lasciato il Torino. Io ragiono in base alla felicità del mio assistito. Lui mi ha detto che si sentiva a Torino e quindi è giusto sentire il suo cuore, che è il Torino”.

Alessandro Buongiorno of Torino FC looks on prior to the Coppa Italia Frecciarossa football match between Torino FC and Feralpisalo.
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 01-09-2023


65 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Steppenwolf
Steppenwolf
9 mesi fa

mmm Riso deve avere Cuore di De Amicis sul comodino per uscirsene con queste frasi “Quando si sono guardati negli occhi il presidente e lui non sono riusciti a lasciarsi” e poi “Io ragiono in base alla felicità del mio assistito. Lui mi ha detto che si sentiva a Torino… Leggi il resto »

eugenio morosini
eugenio morosini
9 mesi fa
Reply to  Steppenwolf

Gli agenti e procuratori in genere sono falsi quanto Giuda per la cui specifica ragione, a mio parere, costituiscono il “cancro” del sistema del calcio professionistico.

MondoToro
9 mesi fa

Alla luce di quanto leggo, ancor di più il gesto di Buongiorno diventa leggenda.
Oltre ad avere un capo cinico e arraffone, si ritrovava pure un “consigliere” laido e arrivista.
Vuol dire avere gli attributi di pensare con la propria testa, doppiamente bravo.

eugenio morosini
eugenio morosini
9 mesi fa
Reply to  MondoToro

Concordo assolutamente.

T9
T9
9 mesi fa
Reply to  MondoToro

Voi siete fuori con la melona. Laido e arrivista? E’ il suo lavoro. Non ti piace perchè in questo caso coccia contro i tuoi interesse e desideri? Ok, ma è il suo lavoro.

madde71
madde71
9 mesi fa
Reply to  MondoToro

Famiglia con dei valori

Steppenwolf
Steppenwolf
9 mesi fa
Reply to  MondoToro

Riso non è il “consigliere laido e arrivista” ma il procuratore, quindi quello che fa gli interessi del calciatore nei confronti della società. Buongiorno aveva la possibilità di fare uno step in più nella sua carriera di calciatore (se siamo obiettivi Buongiorno oggi non è da grande squadra mentre l’Atalanta… Leggi il resto »

eugenio morosini
eugenio morosini
9 mesi fa
Reply to  Steppenwolf

Concordo assolutamente con la tua perfetta analisi.
Complimenti !

cari53
cari53
9 mesi fa

Lo vendiamo e adesso la colpa è del procuratore !!!!!!!
Solo perché ha detto no al Atalanta ……

Scimmionelli
9 mesi fa
Reply to  cari53

Se lo avessimo venduto la colpa sarebbe stata del procuratore. Non lo abbiamo venduto e il merito e’ stato del giocatore e del presidente: “Quando si sono guardati negli occhi il presidente e lui non sono riusciti a lasciarsi”. Cosi’ Beppe non ha Riso. E gli zerotreini neanche. I tifosi… Leggi il resto »

Filippo Bull
9 mesi fa
Reply to  Scimmionelli

Quindi l’operazione fatta cn l’atalanta è stata avallata dal procuratore? I soldi della vendita nn li incassava la società? Il merito è solo del calciatore che ha rifiutato. Poi la società ha fatto uno sforzo x prendere ugualmente Zapata ed è apprezzabile. Poi ovviamente ognuno la vede a proprio modo……….

T9
T9
9 mesi fa
Reply to  Filippo Bull

Si, si ognuno la potrà anche vedere a modo suo ma le cose sono andate in un solo modo, non so quale, ma non di certo in modi diversi sufficienti a mettere d’accordo tutti. Qualcuno qui, nella lettura di questa storia, si sbaglia di grosso.

Scimmionelli
9 mesi fa
Reply to  Filippo Bull

Andiamo per ordine…. “Quindi l’operazione fatta cn l’atalanta è stata avallata dal procuratore? ” Secondo me, dire “avallata” e’ dire poco! E’ stata sicuramente “caldeggiata” e “incoraggiata” da Riso. Nion dimentichiamoci che oggi i procuratori hanno molta voce in capitolo nelle societa’ attraverso gli allenatori che rappresentano, che dicono “comprami… Leggi il resto »

Torino, la prima giornata di Zapata: dal Filadelfia alla Mole per tornare in alto

Zapata e Soppy subito convocati per il Genoa: dubbio Sazonov per problemi burocratici