Rolando Mandragora, fuori da ormai più di un mese, prosegue con la riabilitazione. Resterà indisponibile ancora per qualche tempo

In vista dell’Empoli, si sono aggiunte altre tegole per il Torino di Juric, che fatica a gestire gli infortuni. Sono infatti numerosi i giocatori indisponibili nella lista e l’infermeria sta diventando sovraffollata. Tra coloro che ne occupano un posto da più tempo c’è Rolando Mandragora. Il centrocampista ha infatti riscontrato un problema al menisco contro il Napoli, abbandandonando il terreno di gioco e costretto poi ad un’operazione chirurgica. La riabilitazione non è ancora giunta al termine e non aiuta i granata.

Toro, Mandragora continua a lavorare per tornare a disposizione

La sua riabilitazione individuale, che lo sta vedendo allenarsi con un programma personalizzato ormai da tempo, segue il suo corso, ma non è ancora giunta al termine. Galeotto fu quel diciassette ottobre allo stadio “Maradona”, che lo ha visto resistere solamente otto minuti sul terreno di gioco. Si è infatti poi arreso alla realtà dei fatti: quel ginocchio, già soggetto ad altri problemi in passato, è tornato a dare problemi. Menisco da operare e conseguente stop che costringono i compagni di reparto a non poter rifiatare.

Mandragora, Juric conferma che sarà ancora indisponibile

La situazione si protrarrà ancora per un po’ secondo le parole di Ivan Juric, che nel pre-gara di Torino-Empoli ha parlato del centrocampista: “Mandragora prosegue il suo corso“, queste le parole utilizzate dal croato, che lasciano poco spazio ai dubbi. Resta infatti fuori dai giochi per ora, a causa di un recupero più lento del previsto e non troppo imminente. Guardando il bicchiere mezzo pieno, è l’occaisone giusta pe rJuric di testare le alternative e per queste ultime di far vedere il proprio talento.

Rolando Mandragora
Rolando Mandragora
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-12-2021


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
madde71
madde71(@madde71)
1 mese fa

dicevano che era un menisco,ma si,va bene cosi..un menisco gpl

Juric: “Cambiare sistema di gioco? Mai”. Ma senza quello sfogo estivo…

Andreazzoli: “Serviva maturità, non è scontato far bene in superiorità numerica”