A Bormio, si è svolta la presentazione della squadra granata davanti a 2000 tifosi che hanno invaso il ritiro valtellinese

nostri inviati a Bormio Ivana Crocifisso / Andrea Piva – È una piazza Cavour invasa da cuori granata quella che sta aspettando l’arrivo dei calciatori del Torino per la festa, che inizierà alle 21, in cui verrà presentata la nuova squadra. A Bormio per tutti il giorno si sono visti circa un migliaio di tifosi in giro per le strade e al campo di allenamento per sostenere la squadra. I calciatori più attesi sono i nuovi acquisti, Salvatore Sirigu, Vanja Milinkovic-Savic, Lyanco, Alejandro Berenguer, Kevin Bonifazi (rientrato dal prestito alla Spal) ma anche Andrea Belotti, come dimostrano i cori che si stanno alzando per lui. Oltre al Gallo, tra i più osannati dai tifosi ci sono il tecnico Sinisa Mihajlovic e Emiliano Moretti.

Ci siamo, la festa granata a Bormio è ufficialmente iniziata e tra pochi minuti il Toro, partito in questo momento dal’albergo, salirà sul palco per la presentazione della squadra di Mihajlovic. Intanto, la piazza di Bormio è già stracolma di tifosi, circa 2000 quelli accorsi in Valtellina, pronti a far sentire tutto il loro affetto ai ragazzi granata. Il Toro è arrivato sulla piazza di Bormio tra gli applausi generali e l’entusiasmo dei migliaia di tifosi presenti. I primi a salire sul palco sono i magazzinieri del Toro insieme allo staff medico. E si continua con lo staff tecnico della squadra granata, con i preparatori atletici e i preparatori dei portieri Di Sarno. Grandi applausi anche per il secondo di Mihajlovic Attilio Lombardo. Dopo staff tecnico e medico, la presentazione prosegue con il Team Manager Luca Castellazzi e il direttore operativo Alberto Barile : Voglio ringraziare, da parte del Presidente Cairo e tutto il Toro tutti voi, i gruppi della maratona, i toro club, le famiglie. Il secondo ringraziamento va alla città di Bormio, all’amministrazione comunale e grazie all’Unione Sportiva Bormiese. Anno dopo anno migliorate, crescete, ci date ogni anno strutture sempre migliori. Ci fate sentire a casa. Il terzo ringraziamento è per il nostro staff che non ringraziamo mai abbastanza. Grazie al nostro staff sanitario e a tutti quelli che non vedete, Comi, Petrachi, Longo che lavorano con passione per far allenare i ragazzi nel migliore dei modi”. Parole seguite dallo scambio di doni tra Torino, che regala un pallone autografato dalla squadra all’Unione Sportiva Bormiese e una maglia numero 5 alla città, e Amministrazione locale di Bormio che omaggia il Torino FC con un cesto di prodotti tipici.

E dopo lo scambio di regali e complimenti, è il momento dei giocatori del Toro. Sono i portieri i primi a salire sul palco: Ichazo, Milionkovic-Savic, Sirigu, applauditissimo dai tifosi presenti in piazza, e Zaccagno. Si prosegue poi con i difensori, da Avelar a Bonifazi accolto dai cori della piazza. Grandi applausi anche per Barreca, non ancora rientrato dopo l’Europeo Under 21. Grandi applausi anche per De Silvestri, Lyanco e Molinaro. Ma il più atteso è sicuramente Emiliano Moretti, accolto da un’autentica ovazione. Si prosegue con Rossettini, Gaston Silva e Davide Zappacosta. E ora tocca ai centrocampisti con Acquah, Baselli, acclamatissimo, e Marco Benassi (anche lui ancora non rientrato). Si continua con il giovane Gustafson, e Sasa Lukic, salutato ma non presente a Bormio. Applausi per Joel Obi e Vittorio Parigini, accolto dagli applausi del pubblico e da un coro dedicato. Sfilano poi Rossetti e Valdifiori che completano il gruppo.

L’attesa però è tutta per gli attaccanti. Ad aprire la sfilata è Aramu ma il pubblico attende lui: Andrea Belotti. Applausi e il solito coro “Andrea Belotti alè ohoh” lo accolgono sul palco. Si prosegue con il neoarrivato Berenguer e Lucas Boyé. A chiudere il reparto avanzato, De Luca, Edera e soprattutto Iago Falque e Adem Ljajic accompagnati dai cori e dagli applausi dei 2000 tifosi presenti a Bormio.

La presentazione del Toro a Bormio: le parole di MIhajlovic

Dopo la sfilata dei giocatori tocca al tecnico Sinisa Mihajlovic accolto dai cori dei tifosi e dalla colonna sonora di Rocky:Vorrei ringraziare i tifosi, accorsi in tanti. Stiamo lavorando bene, non abbiamo infortuni, quando si lavora lavoriamo ma quando c’è da divertirsi ci divertiamo. Un atmosfera bella. L’anno scorso abbiamo lavorato molto sui principi, morali e di gioco. Adesso arriva la fase due: dobbiamo lavorare sui particolari, correggere i difetti. I ragazzi si stanno impegnando, sono stanchi ma è giusto così perchè ce lo troveremo poi in campionato. Aspettiamo ancora qualche giocatore, sono sempre in contatto con il Presidente e con Petrachi, e sono sicuro che avremo una squadra competitiva“. E sul Filadelfia: “Io sono orgoglioso di essere l’allenatore del Torino, avere un centro sportivo come quello che abbiamo adesso sicuramente in campionato ti porta 7/8 punti in più: quelli che ci sono mancati quest’anno“.

Adesso il Toro è davvero al completo e può salire sul palco per una grande foto di gruppo, un selfie col pubblico che chiude in bellezza la festa granata.

Di seguito il video della serata:


19 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto (Lovi)
Alberto (Lovi)(@lovi)
4 anni fa

Inquietante vedere come il Gallo sia sempre scortato da uno spilungone che controlla ogni suo gesto a distanza ravvicinata e fa attenzione che nessuno si possa avvicinare a lui per parlargli (solo selfie e autografi). Tutto sotto controllo nel Torino FC

Alberto (Lovi)
Alberto (Lovi)(@lovi)
4 anni fa

Qualche? Quanti esattamente? A fine campionato parlò di una dozzina di giocatori da tenere; poche settimane fa chiese 6 uomini; pochi giorni fa fece con la manina 4 in favore di telecamera mentre Cairo diceva 3; ora dice “qualche”. Se anche Miha non parla chiaro allora siamo senza speranze. Abbia… Leggi il resto »

Giancarlo (Gianky1969)
Giancarlo (Gianky1969)(@gianky1969)
4 anni fa
Reply to  Alberto (Lovi)

Attacca il ciuccio dove vuole il padrone.
Paolo Bitta avrebbe uva variante: “attacca il ciuccio dove vuole il ciuccio”.

T
T(@t)
4 anni fa

Ma come “sono in contatto con Cairo e Petrachi”? Cairo ha appena detto che Petrachi lo tiene all’oscuro di tutto!…

Toro, l’infortunio di Valdifiori: trauma contusivo al polpaccio destro

Bormio si veste di granata: i tifosi del Torino invadono la Valtellina