Torino-Lazio: dall’ultima vittoria targata Glik alla tripletta di Mazzola

3
Glik

I precedenti di Torino-Lazio / All’andata vinse il Toro tra le polemiche, nell’ottobre 2016 terminò 2-2 con rete in chiusura di Ljajic

All’andata, la sfida tra Torino e Lazio fu segnata dall’espulsione di Immobile, dalle reti di Berenguer e Rincon e dalla prima volta di un ragazzino di belle speranze, quel Simone Edera che oggi si prepara alla seconda gara da titolare in una settimana. Finì 3-1 all’Olimpico (di Luis Alberto la rete dei padroni di casa), ma le polemiche biancocelesti per gli episodi di quella gara, arbitrata da Giacomelli di Trieste, si trascinarono per innumerevoli giorni. In casa granata rimase la bella sensazione dell’impresa, l’ultima vera gioia in campionato prima dell’esonero di Mihajlovic. Finì 2-2, invece, nella passata stagione. Al “Grande Torino” andarono in vantaggio i granata con un colpo di testa di Falque, ma nella ripresa Immobile – fischiatissimo – e Murgia ribaltarono la situazione. Nel finale, fu un rigore di Ljajic a salvare i granata.

I precedenti di Torino-Lazio: la firma di Glik sull’ultimo successo granata

Quella di domenica sarà la sfida numero 63 tra Torino e Lazio in Serie A. Nei precedenti 62 incroci in Piemonte i granata sono in vantaggio: 27 successi a fronte delle 12 affermazioni biancocelesti e dei 23 pareggi. Per trovare l’ultima vittoria granata bisogna tornare all’8 dicembre 2013. In quell’occasione fu Glik a regalare i tre punti alla truppa di Ventura. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Cerci pescò D’Ambrosio, lasciato solo dalla retroguardia ospite: tocco al centro per il capitano granata e Toro in vantaggio. Da lì in poi – era il 19’ del primo tempo – la gara fu in discesa per Immobile e compagni che portarono a casa i tre punti, confermandosi squadra capace di puntare alle zone nobili della classifica.

Torino-Lazio: nel 2013 decise la meteora Jonathas. E quel 5-1 del Grande Torino…

Quel Torino-Lazio del 17 marzo 2013 divenne memorabile per almeno due motivi. Si giocò su un campo imbiancato da un’abbondante nevicata, decisamente fuori luogo in quel periodo dell’anno, e a deciderla fu una meteora: Cristian de Jesus Jonathas. Nella notte dell’Olimpico il brasiliano trovò l’unico spiraglio di gloria in granata, siglando la rete dell’1-0 definitivo con un pregevole colpo di esterno. Di ben maggiore portata fu la vittoria del 23 febbraio 1947. Al Filadelfia, di quei tempi, la legge era ben chiara. E in quel pomeriggio invernale il Grande Torino non tradì le attese: 5-1 rifilato ai biancocelesti con reti di Menti e Gabetto e tripletta del Capitano, Valentino Mazzola. La Storia in una partita, insomma.

  Iscriviti  
più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (Gianky1969)
Utente
Giankjc (Gianky1969)

… riguardo al 5-1 al Fila del ’47 la Storia narra di un loro inaspettato vantaggio…poi il solito Toro. Mazzola fu cazżiato dalle tribune, come al solito strabordanti, per il poco impegno e di lì a poco si tirò su le maniche…. la gente era attaccata alla rete, di fianco… Leggi il resto »

Giankjc (Gianky1969)
Utente
Giankjc (Gianky1969)

.

Giankjc (Gianky1969)
Utente
Giankjc (Gianky1969)

Per i corti di memoria e non solo.
1-3 all’Olimpico ed esordio di Edera.