Il duello di Torino-Lecce 2019/2020: Djidji sfida Rossettini

Torino-Lecce, Djidji contro Rossettini: il presente sfida il passato granata

di Giulia Abbate - 16 Settembre 2019

Il duello di Torino-Lecce / Djidji cerca la conferma dopo la sfida contro l’Atalanta, Rossettini vuole riscattarsi dopo la retrocessione col Chievo

Tra poche ore sarà Torino-Lecce e a sfidarsi sarà anche il presente contro il passato della formazione granata. Nel match che potrebbe regalare alla formazione di Mazzarri, in caso di vitoria, la vetta della classifica insieme all’Inter (o, in caso contrario, i primi punti alla squadra di Liverani) infatti, si troveranno di fronte Koffie Djidji e Luca Rossettini. Il primo, complice l’assenza di Nkoulou, si è trovato titolare contro l’Atalanta e avrà la possibilità, proprio contro il Lecce, di ripetersi. Il secondo, invece, è approdato tra le fila leccesi proprio nella sessione di mercato appena conclusa e punta a riscattarsi dopo gli alti e bassi della stagione passata, terminata con la retrocessione del Chievo.

Djidji, l’assenza di Nkoulou lo rilancia: un’occasione da non perdere

Le scuse di Nkoulou sono arrivate, dopo settimane di polemiche, ma questo non basta, come prevedibile, per rivederlo in campo. Per lui Torino-Lecce, infatti, sarà ancora offlimits e a scendere in campo, con tutta probabilità, sarà Koffie Djidji. Un copione già visto contro l’Atalanta dove il giovane difensore ivoriano ha patito le incursioni e la fisicità di Zapata senza però deludere del tutto e confermando a fine partita che “Possiamo fare meglio dello scorso anno“.

E proprio contro il Lecce avrà questa sera la possibilità e l’obbligo di fare meglio: non solo riscattando una prestazione positiva solo a tratti, ma anche e soprattutto cercando di convincere Mazzarri. Con l’imminente rientro di Nkoulou, infatti, la lotta per un posto da titolare al centro della difesa tornerà a fari decisamente ardua: per non essere relegato al ruolo di comparsa è vietato sbagliare.

Rossettini, un passato granata e tanta voglia di riscatto

Dopo un passato alla corte di Mihajlovic con la possibilità di giocarsi le sue chance da titolare grazie all’addio di Maksimovic, approdato al Napoli, questa sera Luca Rossettini ritroverà davanti a sé la maglia granata vestita nel 2016. Un’occasione più che ghiotta per il difensore che di esperienza ne ha da vendere così come di voglia di riscatto. Dopo una stagione difficilissima al Chievo, nella quale dopo essere partito titolare è finito a margine del progetto con appena 21 presenze collezionate e la retrocessione a fine campionato, infatti, il Lecce rappresenta una nuova e imperdibile chance per tornare protagonista in Serie A.

Nelle prime uscite stagionali con la formazione di Liverani ha ben figurato ed è difficile pensare che il tecnico dei leccesi non punti su di lui anche per il proseguo del campionato soprattutto considerando l’esperienza accumulata nelle 250 presenze totalizzate in carriera nella massima serie. Un bottino che lo rende di fatto una pedina più che importante per una neopromossa come la formazione pugliese e che rappresenta un’arma in più per il giocatore, consapevole di poter fare ancora la differenza.

più nuovi più vecchi
Notificami
Ultrà
Utente
Ultrà

peccato che Fiamozzi sia indisponibile…sai che articolo…

ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

Ammazzaò che duello…manco avessero scritto Pelè contro Maradona.

Denis-Joe
Utente
Denis-Joe

mah.. spero che gigi vinca il duello con farias piuttosto.