Izzo e Bremer pronti a fare i terzini, Ansaldi (quando rientrerà) potrà essere un’utile mezzala: al Filadelfia il Torino sperimenta le alternative

Il Parma è dietro l’angolo. E l’emergenza è una compagna di strada, per il Torino, quasi pronto per un ritorno in Serie A che si preannuncia complesso. Moreno Longo, tra tattica e parte atletica, sta lavorando al Filadelfia per trovare un equilibrio. Difesa a tre o a quattro, attacco a una o a due punte: questione di scelte, il più delle quali decisive. A indirizzarle non saranno solo le idee di un allenatore preparato come l’ex Primavera, ma soprattutto la situazione di necessità che vive la rosa granata, ulteriormente accorciata dagli infortuni. Contro il Parma non ci saranno certamente Verdi e Baselli, ma anche Ansaldi al 95% darà forfait.

Le prove al Filadelfia in vista del Parma

E così Longo ai suoi sta chiedendo sacrifici. Su un aspetto più di altri: essere disponibili a cambiare ruolo. Si è visto di tutto al Fila in queste settimane. Izzo e Bremer hanno lavorato come terzini di una difesa a quattro, lo stesso Ansaldi, prima dello stop, era stato allertato come possibile mezzala e lo stesso era accaduto a Lyanco, che già con Mazzarri aveva provato da mediano.

Longo lavora sui ruoli dei suoi: tutti pronti a cambiare

Ma ancora: Edera si è riscoperto esterno di un centrocampo a quattro come nei suoi giorni in Primavera, Berenguer potrebbe essere utile come quinto di centrocampo vista la penuria di esterni, Singo non è più solo un centrale ma anche un tutta fascia (anche se la metamorfosi l’aveva già iniziata con Sesia).

Insomma: tutti utili, dovunque. La squadra prima dei singoli. Perché l’argine all’emergenza non può essere cercato altrove se non all’interno della rosa granata, che deve trovar da sola – con l’aiuto prezioso del suo allenatore – la via più breve per tirarsi fuori dalla lotta salvezza.

Bremer
Gleison Bremer of Torino FC celebrates after scoring a goal during the Coppa Italia football match between AC Milan and Torino FC.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 17-06-2020


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Ultrà
Ultrà(@ultra)
1 anno fa

non so cosa sia peggio…se Izzo e Bremer terzini e Desie ala oppure Singo e Edera…spero si sbagli La Rosea…

Ultrà
Ultrà(@ultra)
1 anno fa

quindi …bocciati i Primavera…ma non c’erano molti dubbi a riguardo!

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)(@foreverg)
1 anno fa
Reply to  Ultrà

in verità le considero pensieri del giornalista, sue deduzioni .
sempre in verità i giocatori sono pochi e la preparazione scarsa; sarà obbligatorio far giocare anche i primavera.

Casao92
Casao92(@casao92)
1 anno fa

Buongiorno. La preparazione è uguale per tutte e 20 le squadre. Per quanto riguarda la rosa c’era il mercato a gennaio. Genoa, Lecce, Samp, Fiorentina e Spal hanno rinforzato la squadra.

Pedric
Pedric(@giorgia2004)
1 anno fa
Reply to  Casao92

Noi eravamo troppo forti Casao. Abbiamo voluto riequilibrare perché siamo sportivi.

Non si salva nemmeno Longo: per Vagnati tutti in discussione

Toro-Parma, Darmian è il grande ex, ma non è il solo