Con la rivoluzione in difesa che arriverà in estate, Lyanco potrebbe diventare il leader di quel reparto: e questo finale di campionato è il suo trampolino

Se la stagione fin qui si è rivelata più complicata del previsto, il finale di campionato potrebbe invece essere un’occasione ghiotta per alcuni giocatori. Con un match ogni tre giorni, tutti sono costretti a mettersi in gioco e c’è chi così potrebbe avere la continuità e le conferme che cerca. Tra questi figura anche Lyanco: il difensore brasiliano sta da tempo cercando l’occasione giusta per prendersi definitivamente il Torino e la ripresa della Serie A potrebbe aiutarlo nel suo intento.

Toro, in estate la rivoluzione in difesa

Il tour de force che comincerà sabato 20 giugno con Torino-Parma, servirà a Lyanco da prova generale per il Torino del futuro. Molti dei big sono in procinto di lasciare il capoluogo piemontese. Izzo è sempre più vicino all’Inter; Nkoulou invece continua a guardarsi intorno, lasciando aperti spiragli anche ad eventuali squadre estere; c’è poi anche Djidji ancora da confermare. La possibilità perciò che il brasiliano possa ottenere un posto da titolare giocandosi bene le proprie carte è alta.

Lyanco può diventare un jolly a centrocampo

Intanto, Longo sta ultimando gli ultimi dettagli per poter affrontare al meglio le restanti 13 partite. Tra le possibilità, c’è anche quella di vedere il brasiliano a centrocampo in caso di necessità, che gli permetterà di far valere la propria polivalenza e versatilità. L’assenza di Baselli pesa sul reparto, ma il difensore a fare da jolly potrebbe rivelarsi un asso nella manica del tecnico del Torino.

Lyanco
Lyanco, Torino
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-06-2020


Rosa troppo corta: così Izzo diventa (anche) terzino

Aina, cambiare passo per convincere Longo e il Toro