Primo mese di lavoro con Mazzarri, che non lo conosceva: Milinkovic-Savic ha colpito l’allenatore, che vorrebbe tenerlo anche il prossimo anno

Vero, il calciomercato è in questo momento chiuso. E, altrettanto vero, non è detto che una parola, o un’indicazione, data a febbraio, possa essere poi confermata durante l’estate. Ma la doverosa premessa non può comunque andare ad annullare quanto di buono detto a Milinkovic-Savic da Walter Mazzarri in queste prime settimane di lavoro insieme. Prime, perché il portiere non conosceva l’allenatore e, ovviamente, viceversa; ma la stima del tecnico nei confronti del portiere è aumentata giorno per giorno, settimana dopo settimana, soprattutto dopo aver notato l’intensità in allenamento, che all’inizio della sua esperienza nel Torino era venuta un po’ meno.

Non a caso, a suo tempo, Mihajlovic criticò l’estremo difensore classe ’97, reputandolo non pronto, anche dal punto di vista puramente mentale. Poi, col tempo, l’ambientamento ha dato i suoi frutti, e in Coppa Italia, quest’anno, il giocatore ha messo in mostra alcune qualità che potranno sicuramente fargli comodo, in futuro. Già, ma che futuro? Con il Torino che non sa ancora se si troverà in Europa League o meno, la programmazione è stata messa in stand-by, e il portiere, non certo in questo momento al centro del progetto Torino (non tanto per il valore, quanto semplicemente perché vice di un giocatore che in questo momento sta dando ampie garanzie), sta cercando di fare di tutto per farsi notare.

Riuscendoci. Almeno a parole, appunto. Mazzarri ha infatti avuto modo di confrontarsi con il giocatore nei giorni scorsi: un colloquio franco, ma positivo, che ha fatto capire come i tempi per giocare non siano ancora maturi, ma che la possibilità, prima o poi, potrà arrivare. Soprattutto se a Milinkovic-Savic non dispiacesse l’idea di restare in granata anche il prossimo anno, partendo sempre da vice ma con la prospettiva di crescere ulteriormente. Di fatto, una piccola conferma verbale, alla quale dovranno seguire i fatti. Per ora, Milinkovic-Savic si porta a casa i complimenti. Poi, si vedrà.


33 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto DS63
Roberto DS63
4 anni fa

Ma cristo di un Cairo ma vai a farti le foto con uno alto 40 cm più di te? non puoi fare come il tuo mentore e metterti i tacchi?….

Massimo 1963 (lamaratona2.0)
Massimo 1963 (lamaratona2.0)
4 anni fa
Reply to  Roberto DS63

Bella Rob????

Leonardo(Poppix 1)
Leonardo(Poppix 1)
4 anni fa

Ciao tabela..e non tolgono o cambiano solo le foto hee ..

urto (andrea)
urto (andrea)
4 anni fa

ciao paolo

urto (andrea)
urto (andrea)
4 anni fa
Reply to  urto (andrea)

la faccia indigesta di qualcun altro che se la gode alle nostre spalle…l hanno lasciata però eh…

urto (andrea)
urto (andrea)
4 anni fa
Reply to  urto (andrea)

allegri di m….

Il rilancio o l’addio: anche Barreca non ha ancora conquistato Mazzarri

Lyanco vuole rimettere in discussione le gerarchie: il brasiliano pronto al rientro