Torino-Napoli, i precedenti 2019/2020: Glik firma l'ultima vittoria

Torino, Glik firma l’ultimo successo contro il Napoli. E quel 3-0 a Maradona…

di Francesco Vittonetto - 6 Ottobre 2019

I precedenti di Torino-Napoli / L’ultima volta finì 1-3 per i partenopei. I granata non vincono dal 2015, ma a Pasqua del 2013 fu spettacolo

Poco più di 365 giorni fa, è il 23 settembre: si gioca Torino-Napoli. Pronti via, cross da sinistra, Moretti rinvia addosso a Nkoulou e Insigne infila Sirigu per l’1-0. E’ iniziato così l’ultimo precedente tra granata e partenopei, poi proseguito con un Verdi (ancora in azzurro) in giornata di grazia, autore del raddoppio prima del botta e risposta tra Belotti e Insigne. 3-1 alla fine, per Ancelotti e truppa. Risultato netto, ma non isolato nell’albo dei precedenti: perché negli ultimi dieci anni, solo una volta ha trionfato il Toro. Era la stagione 2014/2015.

Torino-Napoli, la vittoria firmata Glik

Localizziamoci meglio temporalmente, però. Il 26 febbraio, i granata espugnano il San Mames di Bilbao. Un’ubriacatura di metà settimana. All’Olimpico pochi giorni dopo (è il 1° marzo) arriva il Napoli. La sfida è impari, sì, ma non nel senso che ci si potrebbe immaginare. Questo Toro non può perdere, per dirla alla Eraldo Pecci. Può solo vincere, e lo fa. Angolo di Farnerud, testa di Glik: gol. E’ quello decisivo, che fa proseguire la festa.

3-5 con Dzemaili e Cavani protagonisti

Due anni prima, in un sabato di Pasqua, le squadre avevano aperto un luna park. Si guardino solo le reti, in successione, fino al 3-2 granata: Dzemaili e Barreto fanno 1-1 alla pausa, poi lo svizzero raddoppia ma Jonathas e Meggiorini la ribaltano a dieci dalla fine. Il 3-3 è ancora di Dzemaili, poi Cavani entra e fa sfracelli, mettendone dentro due e fissando il 5-3 finale.

Toro, quando Maradona non fece paura…

Ben altro esito ebbe la sfida del 30 settembre 1984. A Torino accorsero quasi in 52.000, chissà quanti dei quali curiosi di osservare da vicino un fenomeno, Diego Armando Maradona, che in azzurro era arrivato pochi mesi prima. Ma… “Diego Maradona partecipa attonito, a bocca aperta, alla domenica nera del Napoli”, si ascolta nella cronaca di allora. Serena in campo e Radice in panchina sono rapaci: l’attaccante graffia dopo due minuti, il mister ordina il suo Toro. Che regge nel primo tempo e colpisce nella ripresa con Francini e di nuovo Serena. Un 3-0 secco, alla faccia di Maradona.