Toro: Nkoulou l'emblema della crisi della difesa granata - Toro.it

Toro: Nkoulou l’emblema della crisi della difesa granata

di Veronica Guariso - 2 Novembre 2020

Contro la Lazio, il difensore camerunese ha commesso errori decisivi: dal tocco di mano alla marcatura sbagliata su Caicedo

Se “errare è umano e perseverare è diabolico”, il Torino deve allora essere invaso da spiriti maligni, restando in tema con l'”esorcismo“richiesto da Giampaolo nel post partita. Contro la Lazio infatti, i granata si sono nuovamente fatti sorprendere nel finale dopo essere andati in vantaggio, permettendo così agli avversari di trovare prima il pareggio e poi il controsorpasso in soli 3 minuti. Se la fase offensiva si è rivelata efficace, quella difensiva ha invece bisogno di un riassestamento, così come i cambi ancora una volta inefficaci. Tra questi spicca Nkoulou, sceso in campo per contribuire a rendere solida la difesa, ma che ha invece compromesso definitivamente la situazione.

Errori pesanti del camerunese contro la Lazio

Anche il camerunese, che sembrava essersi risollevato nello scorso finale di stagione dopo il crollo causato dalle divergenze con la società per la mancata cessione, sembrerebbe aver subìto un contraccolpo dalla crisi granata. Il Toro ha pagato care le sue disattenzioni. Suo il tocco di mano che ha assicurato, nonostante qualche dubbio, il rigore della svolta alla Lazio. Da lì sono poi cominciati i guai per il Toro, che dopo aver subito la rete dal dischetto, si è perso completamente. Tre minuti dopo, nell’ultima azione del match è poi arrivato il gol di Caicedo, marcato proprio dal difensore del Torino e compagni, incapaci di portargli via il pallone.

La discesa nell gerarchie di Giampaolo e dil crollo

Errori che da un giocatore dotato della sua esperienza non ci si aspetta, ma che fanno comprendere quanto sia compromessa la mentalità della rosa in questo momento. Nkoulou, dopo le prime 3 da titolare, ha perso il proprio posto nelle gerarchie, tornando nell’11 iniziale in Coppa Italia contro il Lecce, dove è rimasto in campo per 120 minuti. Giamapolo gli ha poi nuovamente preferito Lyanco e Bremer anche contro la Lazio, inserendolo solo con il cambio di modulo a partita in corso. Da uno dei giocatori che hanno reso quella del Toro una delle difese più solide di Serie A a colui che è diventato l’emblema di un settore completamente allo sbando.

Nicolas Nkoulou
Nicolas Nkoulou

14 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rizzoli
rizzoli
22 giorni fa

già contro il Lecce fece una prestazione indegna. Non una corsa. Gioca in ciabatte. Che rimanga in tribuna con Izzo.

tattolo2001
tattolo2001
22 giorni fa
Reply to  rizzoli

Pienamente d’accordo.

Ultrà
Ultrà
23 giorni fa

se non lo hai ceduto…gli aumenti l’ingaggio…altro che fascia da capitano!

Mikechannon
Mikechannon
23 giorni fa

Le nuove regole del calcio rendono la vita dura ai difensori diventati dei birilli senza braccia,impossibilitati a contrastare energicamente gli attaccanti ,tre falli a volte valgono l’espulsione.e nkolou a perso sicurezza come tanti suoi colleghi.i Bruno,i Gentile,i Morini,avrebbero dovuto cambiare mestiere.

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
23 giorni fa
Reply to  Mikechannon

Ti sei dimenticato i Acca.